Iva: i regimi applicabili alle prestazioni sanitarie in Farmacia

Iva: i regimi applicabili alle prestazioni sanitarie in Farmacia

Il presente approfondimento affronta il tema del trattamento ai fini Iva da applicare ai servizi resi al pubblico dalle Farmacie.

Più precisamente, si tratta di capire se determinate prestazioni, che possono essere fornite ai richiedenti da parte di Farmacie (nella specie, comunali ed operanti in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale), possano ritenersi imponibili a fini Iva o se invece per le stesse si renda applicabile l’esenzione specificamente disposta dall’art. 10, comma 1, n. 18), Dpr. n. 633/72.

Le prestazioni oggetto della presente analisi sono quelle previste dalla normativa di Settore che, negli ultimi anni, ha ampliato il

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Contratto di “partenariato pubblico-privato” con prevalente allocazione dei rischi a carico della P.A.: come contabilizzarlo?

  Nella Delibera n. 248 del 21 settembre 2017 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere riguardante la

Incentivi alla progettazione: prevale la normativa statale su quella regionale

Nella Delibera n. 11 del 30 gennaio 2015 della Corte dei conti Sardegna un Sindaco, considerato che lo statuto della

Mancato riporto del credito Iva in Dichiarazione: la Cassazione ribadisce che, se spettante, è possibile comunque il riconoscimento

Corte di Cassazione, Ordinanza n. 1962/2017 del 25 gennaio 2017   L’omessa presentazione della Dichiarazione Iva non impedisce il riconoscimento