Iva: le somme erogate da un Comune ad una sua Società partecipata al 100% in virtù di accordi contrattuali rappresentano dei corrispettivi

Iva: le somme erogate da un Comune ad una sua Società partecipata al 100% in virtù di accordi contrattuali rappresentano dei corrispettivi

Corte di Giustizia europea, Sentenza Causa C-182/17 del 22 febbraio 2018

 

La Corte di Giustizia europea, con la Sentenza Causa C-182/17 del 22 febbraio 2018, ha sancito che l’esecuzione di determinate prestazioni, anche di interesse pubblico, da parte di una Società interamente partecipata da un Comune, dal punto di vista fiscale è configurabile come una prestazione di servizi soggetta ad Iva.

Se l’attività svolta in esecuzione del contratto tra la Società e il Comune costituisce un’attività economica, la Società partecipata non può infatti essere equiparata, dal punto di vista fiscale, al Comune che, in base alla Direttiva Iva Ue

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Fatturazione elettronica: la gestione delle fatture attive nell’Ente

L’obbligo della gestione del ciclo passivo delle fatture per le Pubbliche Amministrazioni ha 2 date ben precise, il prossimo 6

Appalti sotto soglia: obbligo per le stazioni appaltanti di non invitare il gestore uscente

Nella Sentenza n. 2079 del 3 aprile 2018 del Consiglio di Stato, la questione controversa in esame riguarda gli appalti

“Trasparenza”: sospeso l’obbligo di pubblicare gli emolumenti a carico della finanza pubblica percepiti dai Dirigenti

In attesa che si pronunci la Consulta per dirimere finalmente e definitivamente la questione, l’obbligo di pubblicazione degli emolumenti complessivi