Iva: per passare dalla richiesta di rimborso alla compensazione del credito occorre inviare, nei tempi, una Dichiarazione “integrativa”

Iva: per passare dalla richiesta di rimborso alla compensazione del credito occorre inviare, nei tempi, una Dichiarazione “integrativa”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 231 del 30 luglio 2020, ha fornito chiarimenti su come rettificare l’originaria richiesta di rimborso del credito Iva e passare alla compensazione mediante reinvio di una Dichiarazione Iva “integrativa”.

Il soggetto istante ha presentato la Dichiarazione Iva 2017 (anno 2016), evidenziando, nel rigo VX2 una Iva a credito, nel rigo VX4 un importo chiesto a rimborso, e nel VX5 un importo da riportare in detrazione o compensazione pari alla differenza tra i primi 2. Nel 2017 ha ricevuto una richiesta, da parte dell’Agenzia delle Entrate, di documentazione ed

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Personale P.A.: disposto il pagamento del 50% del contributo erariale 2020 per la mobilità

Con il Comunicato 20 maggio 2020, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha comunicato di aver disposto il pagamento

Appalti: l’irregolarità della procura per la sottoscrizione dell’offerta è motivo di esclusione dalla gara

Nella Sentenza n. 4645 del 7 novembre 2016 del Consiglio di Stato, una Società, collocatasi al secondo posto della graduatoria

Promozione turistica del territorio: il punto della Corte Piemonte sui limiti di spesa previsti per gli Enti Locali

Nella Delibera n. 171 del 2 dicembre 2015 della Corte dei conti Piemonte, la richiesta di parere riguarda la questione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.