La giornata parlamentare – 10 maggio

L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi a partire dalle 9.30 per proseguire l’esame del ddl relativo alla tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato. Successivamente l’Aula di palazzo Madama si confronterà sul ddl, già approvato dalla Camera, sulle modifiche allo Statuto speciale del Trentino-Alto Adige/Südtirol in materia di tutela della minoranza linguistica ladina e sulla risoluzione di conclusione, predisposta dalla Commissione Industria, dell’affare assegnato sui risultati delle principali società direttamente o indirettamente partecipate dallo Stato .

Per quanto riguarda i lavori delle Commissioni, la Affari Costituzionali proseguirà l’esame del disegno di legge per le segnalazioni di reati o irregolarità nel lavoro pubblico o privato e del ddl relativo alle disposizioni in materia di conflitti d’interesse. La Giustizia esaminerà il ddl sul Codice antimafia.

La Commissione Finanze proseguirà l’esame del ddl sul diritto alla restituzione del credito depositato, del ddl sulle misure fiscali a sostegno delle famiglie, dell’affare assegnato sui rapporti FMI e OCSE sulle Agenzie fiscali e del disegno di legge sulle disposizioni fiscali a favore degli studenti con disturbo di apprendimento. Si confronterà poi su diversi Atti europei che riguardano le capacità di assorbimento delle perdite e la ricapitalizzazione degli Enti creditizi. In sede riunita con la Commissione Industria, ascolterà i rappresentanti di Confindustria Radio televisioni nell’ambito dell’esame del disegno di legge sulle misure fiscali per la concorrenza nell’economia digitale.

La Commissione Istruzione proseguirà l’esame del disegno di legge sul codice dello spettacolo. La Commissione Lavori pubblici proseguirà l’esame del disegno di legge sull’iscrizione al registro delle opposizioni e su quello, già approvato dalla Camera, sulla fornitura di servizi in rete internet. Infine discuterà il ddl per l’istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada.

La Commissione Agricoltura ascolterà i rappresentanti del Comando delle unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma dei Carabinieri sulla sua attività e organizzazione. Si confronterà poi sullo schema di decreto legislativo relativo alla disciplina dell’indicazione obbligatoria nell’etichetta della sede e dell’indirizzo dello stabilimento di produzione o di confezionamento, sul ddl sulla disciplina dell’attività enoturistica e sull’affare assegnato relativo alle nuove tecnologie in agricoltura.

La Commissione Industria si confronterà sugli Atti europei relativi alla cooperazione amministrativa attraverso il sistema d’informazione sul mercato interno e sull’efficienza energetica. La Commissione Lavoro si confronterà sull’affare assegnato sul mercato del lavoro nella quarta rivoluzione industriale e sul medesimo ascolterà i rappresentanti di Federmeccanica, Fiom, Fim, Uilm e Adapt.

La Commissione Sanità esaminerà lo schema di decreto legislativo sulla dirigenza sanitaria e ascolterà i rappresentanti di Siaarti e del Centro nazionale trapianti sul ddl relativo alle disposizioni anticipate di trattamento. La Commissione Territorio ascolterà i rappresentanti dell’Ecodom sull’Atto comunitario relativo al piano d’azione per economia circolare. Alle 13 la Commissione Politiche dell’Unione Europea ascolterà i rappresentanti di Cassa depositi e prestiti sui recenti sviluppi delle iniziative della Commissione europea connesse a un nuovo impulso all’occupazione, alla crescita e all’investimento (c.d. Piano Juncker).

Per quanto riguarda l’altro ramo del Parlamento, dopo che nella giornata di ieri sono state discusse e approvate le mozioni sulla robotica e intelligenza artificiale e quelle sulle misure per l’identificazione dei migranti deceduti nella traversata del Mediterraneo, l’Assemblea della Camera tornerà a riunirsi alle 9.30 per la votazione delle questioni pregiudiziali al decreto legge per assicurare la continuità del servizio svolto da Alitalia S.p.A. Successivamente si confronterà sulla pdl di delega al Governo in materia diamministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato d’insolvenza e sul progetto di legge per preservare la memoria di Giacomo Matteotti e di Giuseppe Mazzini.

A seguire è prevista la discussione delle mozioni sul Fiscal Compact nei Trattati europei e le politiche economiche e di bilancio dell’Unione europea, della pdl di ratifica della Convenzione del Consiglio d’Europa contro il traffico di organi umani, della pdl di ratifica dell’accordo Italia-Israele in materia di pubblica sicurezza e della Relazione della Giunta per le autorizzazioni sulla richiesta di deliberazione in materia d’insindacabilità nei confronti della deputata Argentin. Come di consueto alle 15 è prevista la discussione delle interrogazioni a risposta immediata.

Quanto ai lavori delle Commissioni, la Affari costituzionali proseguirà l’esame della pdl per la modifica del trattamento economico e previdenziale spettante ai membri del Parlamento e delle proposte di legge per la revisione della legge elettorale. La Commissione Giustizia esaminerà la pdl sulle modifiche al Codice penale, al Codice di procedura penale e all’ordinamento penitenziario. Le Commissione Bilancio proseguirà la discussione sulla manovra correttiva in vista del termine per la presentazione degli emendamenti fissato alle 16 di domani .

La Commissione Finanze esaminerà la pdl sulla compensazione e certificazione dei crediti nei confronti delle Pubbliche amministrazioni e quella sull’istituzione degli indici sintetici di affidabilità fiscale per gli esercenti attività d’impresa, arti o professioni. Successivamente si confronterà sulla risoluzione per la revisione delle regole europee sulla vigilanza bancaria relativamente alle metodologie di stress test.

La Commissione Ambiente si confronterà sullo schema di decreto legislativo sulla valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati. Alle 14, in sede riunita con la Attività produttive, ascolterà il Ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda e il Ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti sulla presentazione della Strategia energetica nazionale (SEN). La Commissione Trasporti inizierà l’esame del decreto sulle misure urgenti per assicurare la continuità del servizio svolto da Alitalia S.p.A.

La Affari sociali ascolterà i rappresentanti dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) nell’ambito dell’esame della manovra correttiva. Si confronterà poi sulla pdl per l’istituzione e la disciplina del Registro nazionale e dei registri regionali dei tumori, e sullo schema di decreto legislativo sulla dirigenza sanitaria. La Commissione Agricoltura si confronterà sullo schema di decreto legislativo relativo alla disciplina dell’indicazione obbligatoria nell’etichetta della sede e dell’indirizzo dello stabilimento di produzione o di confezionamento e proseguirà le audizioni sulla raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi freschi o conservati.

Dopo giorni di polemiche, il caso dei rifiuti al Comune Roma e delle difficoltà della Giunta guidata da Virginia Raggi di far fronte all’emergenza diventa un nuovo terreno di scontro tra Pd e M5S. Matteo Renzi ha attaccato la gestione Cinque Stelle: “Con la città invasa dai rifiuti e nell’incapacità dell’amministrazione comunale di dare risposte, il Pd romano presenterà le proprie idee sulla gestione dell’emergenza dei rifiuti ma lo farà dopo che per una mattinata saremo stati a pulire la città”. E ha annuciato che domenica 14 maggio le Magliette Gialle del Partito Democratico scenderanno per le strade assieme ai cittadini di Roma per ripulire la città. Ma a dare l’allarme è anche il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti: “Rischiamo di andare in emergenza, è un problema reale. A oggi a Roma neanche un sacchetto viene smaltito. Tutto questo è intollerabile”.

Non si lascia scomporre Beppe Grillo che poco dopo ha replicato sul suo blog: “Il MoVimento 5 Stelle è diventato un pericolo per l’igiene pubblica e la vita dei cittadini. E’ colpa dei grillini se i topi banchettano all’aeroporto di Fiumicino, e pazienza se è una bufala diffusa dal Corriere e dal Tg5. È colpa dei 5 Stelle la gestione dei rifiuti di Roma, anche se l’ha gestita il Pd con Mafia Capitale per anni”. L’occasione è stata un nuovo pretesto per l’ennesimo attacco da parte di Grillo al sistema dell’informazione.

In serata sono arrivate anche le parole di Virginia Raggi: “Nessun scaricabarile sui rifiuti. Siamo impegnati per ripulire Roma con una task force straordinaria ed entro questa settimana la città tornerà alla normalità grazie alla apertura ’24 ore su 24′ degli impianti di Ama e al lavoro dei suoi dipendenti”.

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

Nomos

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali srl.
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati.


Related Articles

La giornata parlamentare – 12 giugno

Aquarius: Conte convoca un vertice a tre Il golden monday di Matteo Salvini, che ha incassato in un sol colpo la

La giornata parlamentare del 7 ottobre 2020

Caos maggioranza alla Camera, dpcm a rischio rinvio Più di quaranta deputati assenti perché in “isolamento fiduciario”: è la miccia

La giornata parlamentare del 4 agosto 2020

Inaugurato il nuovo ponte di Genova. Mattarella chiede giustizia Dopo 720 giorni dal crollo del ponte Morandi (14 agosto 2018, 43 morti)