La giornata parlamentare – 27 aprile

Dopo che nella giornata di ieri è stata discussa e approvata la risoluzione di maggioranza sul Documento di economia e finanza 2017, l’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi alle 9.30 per riprendere il confronto sul ddl concorrenza. A partire dalle 11 sono previste le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni in vista del Consiglio europeo straordinario del 29 aprile 2017; alle 16 saranno svolte le interpellanze e interrogazioni.

Per quanto riguarda i lavori delle Commissioni, la Affari Costituzionali proseguirà l’esame dello schema di decreto legislativo contenente modifiche e integrazioni al Testo unico del pubblico impiego. Successivamente si confronterà sullo schema di decreto legislativo sul Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica, sullo schema di decreto legislativo per la ridefinizione della disciplina dei contributi diretti alle imprese editrici di quotidiani e periodici, sul ddl relativo disposizioni in materia di cittadinanza e sul ddl, già approvato dalla Camera, sulle operazioni elettorali. La Giustizia in sede riunita con la Finanze si confronterà sullo schema di decreto legislativo per la prevenzione dell’uso del sistema finanziario per il trasferimento di fondi a scopo di riciclaggio. Le Commissioni Esteri di Senato e Camera ascolteranno il Commissario europeo per la cooperazione internazionale e lo sviluppo Neven Mimica.

La Commissione Finanze proseguirà l’esame del ddl sul diritto alla restituzione del credito depositato, del ddl sulle misure fiscali a sostegno delle famiglie e del disegno di legge sulle disposizioni fiscali a favore degli studenti con disturbo di apprendimento. La Commissione Istruzione proseguirà l’esame del disegno di legge in materia di Codice dello spettacolo. La Commissione Agricoltura proseguirà l’esame del disegno di legge sulla disciplina dell’attività enoturistica e dell’affare assegnato sulle nuove tecnologie in agricoltura. La Commissione Lavoro si confronterà sull’affare assegnato relativo all’impatto sul mercato del lavoro della quarta rivoluzione industriale. La Commissione Territorio ascolterà i rappresentanti della Stone Brick e della Microwaste sull’Atto comunitario relativo al piano d’azione per l’economia circolare.

Per quanto riguarda l’altro ramo del Parlamento, dopo che nella giornata di ieri è stata approvata la risoluzione di maggioranza sul Documento di economia e finanza 2017, l’ Assemblea della Camera tornerà a riunirsi a partire dalle 9.30 per le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni in vista del Consiglio europeo straordinario del 29 aprile 2017. Successivamente l’Aula di Montecitorio si confronterà sulle mozioni per la prevenzione dell’HIV/AIDS e delle malattie sessualmente trasmissibili, sulla pdl per la prevenzione della radicalizzazione e dell’estremismo jihadista, e sulla proposta di legge, già approvata dal Senato, sulle aree protette. Proseguirà poi con l’esame delle mozioni sui poteri speciali al Governo per salvaguardare gli assetti proprietari delle aziende italiane di rilevanza strategica e con diverse ratifiche di trattati internazionali.

A seguire è previsto l’esame della dpl per lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e agroalimentare con metodo biologico, della pdl per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e Raffaello Sanzio e dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, della pdl sulla legittima difesa, della mozione sul Fiscal Compact nei Trattati europei e le politiche economiche e di bilancio dell’Unione europea, e di quelle in materia di robotica e intelligenza artificiale. Proseguirà poi la discussione generale della pdl di delega al Governo sull’amministrazione straordinaria dellegrandi imprese in stato d’insolvenza e dellamozione relativa al funzionamento dei cosiddetti centri hotspot per i migranti. Alle 15 è prevista la discussione delle interrogazioni a risposta immediata.

Quanto ai lavori delle Commissioni, la Affari costituzionali proseguirà l’esame delle proposte di legge per la revisione della legge elettorale e dello schema di decreto legislativo sulle funzioni e i compiti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. In sede riunita con la Lavoro si confronterà sull’attuazione del decreto legislativo su produttività del lavoro, efficienza e trasparenza delle pubbliche Amministrazioni. La Commissione Giustizia esaminerà lo schema di decreto legislativo sulle norme di attuazione della Direttiva relativa all’ordine europeo d’indagine penale e in sede riunita con la Finanze si confronterà sullo schema di decreto legislativo per la prevenzione dell’uso del sistema finanziario per il trasferimento di fondi a scopo di riciclaggio.

La Commissione Bilancio proseguirà il confronto sulla risoluzione sui bilanci di previsione degli Enti territoriali interessati dai recenti eventi sismici e dagli eccezionali fenomeni meteorologici. La Commissione Finanze proseguirà il confronto sulla pdl per l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario, e sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni per l’esercizio delle attività di compro oro. In sede riunita con la Attività Produttive, proseguirà l’esame delle risoluzioni concernenti lo sviluppo di un sistema di comunicazione dei dati sulle utenze domestiche e svolgerà diverse audizioni sulla pdl per la revisione e il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali a uso turistico-ricreativo.

La Commissione Cultura si confronterà sulla pdl in materia di limiti al rinnovo dei mandati degli organi del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e delle Federazioni sportive nazionali. La Commissione Ambiente si confronterà sullo schema di decreto legislativo relativo alla commercializzazione dei prodotti da costruzione. In sede riunita con la Attività produttive, esaminerà gli Atti europei sulle politiche per il rilancio dell’innovazione nel settore dell’energia pulita e sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili. La Commissione Trasporti proseguirà l’esame dello schema di decreto legislativo sulla razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico. La Commissione Lavoro esaminerà lo schema di decreto legislativo recante modifiche e integrazioni al Testo unico del pubblico impiego.

Dopo quasi cinque mesi dalla bocciatura del referendum costituzionale del 4 dicembre e a tre mesi dal pronunciamento della Corte Costituzionale sull’Italicum, il Parlamento non ha ancora dotato il Paese di una legge elettorale armonica. Ieri dopo settimane di velate sollecitazioni il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato la Presidente della Camera Laura Boldrini e quello del Senato Pietro Grasso, condividendo con loro la preoccupazione e soprattutto “l’esigenza che il Parlamento provveda sollecitamente al compimento di due importanti adempimenti istituzionali: la nuova normativa elettorale per il Senato e per la Camera e l’elezione di un giudice della Corte Costituzionale”.

Domenica terminerà il Congresso del Partito Democratico ed è molto probabile che con il nuovo segretario, che molto probabilmente tornerà a essere Matteo Renzi, la discussione riprenderà con maggiore incisività. In risposta alla richiesta di rapidità del Capo dello Stato, la Conferenza dei capigruppo della Camera ha stabilito la calendarizzazione in Aula a partire dal 29 maggio, con la richiesta da parte della stessa Boldrini “che la scadenza fissata non subisca ulteriori rinvii”. Il presidente della Commissione Affari Costituzionali Andrea Mazziotti dovrebbe presentare martedì prossimo il testo base con la speranza che poi si possa aprire il confronto fra le diverse forze politiche.

Ieri è stato presentato il rapporto annuale di Reporter senza frontiere sulla libertà di stampa nel mondo. L’Italia rispetto all’anno scorso ha guadagnato ben 25 posizioni nella classifica mondiale passando dal 77mo al 52mo posto. Secondo il rapporto il bel Paese però non ha ancora superato lo stato di forte intimidazione a giornalisti da parte della criminalità organizzata, ma a destare preoccupazione c’è anche che “responsabili politici come Beppe Grillo non esitano a comunicare pubblicamente l’identità dei giornalisti che danno loro fastidio”.

L’affermazione ha scatenato fortissime reazioni politiche: Beppe Grillo dal suo blog ha contestato direttamente il rapporto, per anni utilizzato come elemento di battaglia con Berlusconi e gli altri partiti, e affermato ironicamente: “Oggi ho scoperto di essere io la causa del problema di libertà di stampa in Italia”. Il Partito Democratico dal canto suo con il capo gruppo alla Camera Ettore Rosato attacca: “Purtroppo non stupisce che tra i problemi rilevati nel nostro Paese ci siano Beppe Grillo e il M5S. Noi lo denunciamo da tempo. Metodi come la pubblicazione di vere e proprio liste di proscrizione, appostamenti e pedinamenti di direttori di testate, discredito quotidiano su giornali e organi d’informazione, la diffusione continua di fake news o, peggio, di teorie bislacche come quelle antivaccino che mettono a repentaglio la vita dei cittadini, non possono che produrre questo risultato”.

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

Nomos

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali srl.
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati.


Related Articles

La giornata parlamentare del 17 settembre 2020

Von der Leyen conferma la vicinanza con l’Italia sul Recovery Fund La presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen, intervistata

La Giornata Parlamentare del 1 giugno 2021

Draghi, Italia è determinata ad aiutare Libia L’Italia “rimane al fianco della Libia e conferma il suo convinto impegno per il consolidamento

La giornata parlamentare – 22 novembre

Ue boccia la manovra, verso la procedura di infrazione Non è più solo una guerra di cifre: quello tra la Commissione