La Giornata Parlamentare del 13 giugno 2022

La Giornata Parlamentare del 13 giugno 2022

L’Aula del Senato

L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi domani alle 16.30 per la discussione della proposta di delega al Governo in materia di contratti pubblici. A seguire discuterà la delega al Governo per la riforma dell’ordinamento giudiziario e del CSM già approvata dalla Camera dei deputati. Giovedì alle 15.00 svolgerà le interrogazioni a risposta immediata.

Le Commissioni del Senato

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà il ddl sulla disciplina Corte dei conti e il ddl sulla rappresentanza d’interessi. Con la Istruzione, dibatterà sul decreto per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). A seguire, si confronterà sullo schema di decreto legislativo sulla cibersicurezza. La Giustizia esaminerà la delega al Governo per la riforma dell’ordinamento giudiziario e del CSM. La Esteri esaminerà la ratifica del trattato tra Italia e Francia per una cooperazione bilaterale rafforzata. La Difesa esaminerà la relazione sulle operazioni autorizzate e svolte per il controllo dell’esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento per l’anno 2021 e svolgerà delle audizioni sul disegno di legge per la revisione del modello di Forze armate e di delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale. 

La Bilancio, con la Politiche dell’Ue, dibatterà sull’affare assegnato relativo alla prima relazione sullo stato di attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e riferita all’anno 2021. La Finanze discuterà lo schema di decreto legislativo sul quadro generale per la cartolarizzazione, lo schema di decreto legislativo per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni relative alle commissioni applicate sui pagamenti transfrontalieri nell’Unione europea e alle commissioni di conversione valutaria, e lo schema di decreto legislativo per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni relative ai fondi europei per il venture capital. A seguire esaminerà la pdl sui limiti dimensionali delle banche popolari e dell’esercizio dell’attività delle banche di credito cooperativo. L’Istruzione esaminerà il ddl sul fondo per la comunità educante e il ddl per l’istituzione dei patti educativi di comunità per contrastare la povertà educativa e l’abbandono scolastico e nonché ridurre i fattori di disagio sociale e di devianza dei minori. 

La Lavori Pubblici esaminerà il disegno di legge delega, già approvato dalla Camera, di modifica al Codice degli appalti e il ddl per il riordino delle disposizioni legislative in materia di costruzioni. L’Agricoltura proseguirà il ciclo di audizioni sulle problematiche relative allo sviluppo e alla diffusione degli impianti fotovoltaici nelle aree agricole, dibatterà sull’affare assegnato sulle problematiche riguardanti aspetti di mercato e tossicologici della filiera del grano duro ed esaminerà il ddl sui tartufi, il ddl per la definizione della relazione tecnica del tecnologo alimentare, il ddl per la trasparenza delle pratiche commerciali della filiera agrumicola, il ddl sul settore florovivaistico, il ddl 2023 per il riconoscimento dell’agricoltore come custode dell’ambiente e del territorio, il ddl sulle professioni di enologo ed enotecnico e il ddl per il sostegno dell’agroecologia.

L’Industria ascolterà i rappresentanti di Arera, Enea, Acquirente Unico e Gme nell’ambito dell’esame dell’Atto UE sulla sicurezza dell’approvvigionamento e prezzi energia accessibili. Sul medesimo tema mercoledì ascolterà quelli di Confindustria, Utilitalia ed Elettricità futura. Inoltre, esaminerà il ddl per la disciplina della professione di guida turistica e il ddl sull’inquadramento ai fini previdenziali e assistenziali degli esercenti attività di perito assicurativo. La Lavoro dibatterà sul ddl sul salario minimo orario e sullo schema di decreto legislativo sul prodotto pensionistico individuale paneuropeo (PEPP).

La Salute svolgerà delle audizioni sugli schemi di decreti per l’adeguamento della normativa nazionale sui dispositivi medici e, con l’Agricoltura, ascolterà i rappresentanti del Ministero della salute, del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, dell’Associazione italiana allevatori (AIA), della Lega antivivisezione (LAV) e della Federazione nazionale ordini veterinari italiani (FNOVI) sullo schema di decreto legislativo relativo al sistema d’identificazione e registrazione degli operatori, degli stabilimenti e degli animali e dibatterà sul tema. Con la Territorio svolgerà delle audizioni sullo schema di decreto legislativo relativo al commercio, importazione e conservazione di animali della fauna selvatica ed esotica.

La Territorio esaminerà il ddl per la riduzione dell’inquinamento da sostanze poli e perfluoroalchiliche (PFAS) e per il miglioramento della qualità delle acque destinate al consumo umano, il ddl sulla rigenerazione urbana e l’affare assegnato sul tema dello scioglimento dei grandi ghiacciai alpini. La Politiche dell’Ue proseguirà il confronto sulla legge di delegazione europea 2021 ed esaminerà la relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea per l’anno 2022 e la relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea e relativa all’anno 2021.

L’Aula della Camera

Nell’arco di questa settimana l’Assemblea della Camera esaminerà la pdl per l’inserimento in costituzione dell’attività sportiva, le mozioni per la prevenzione e cura delle malattie oncologiche, anche nel quadro del Piano europeo di lotta contro il cancro, la mozione per una strategia nazionale per la prevenzione del suicidio, le mozioni sull’energia nucleare di nuova generazione, le mozioni per la riorganizzazione dell’assistenza sanitaria territoriale, le mozioni per incrementare le misure per il contrasto della peste suina africana e per il sostegno della filiera suinicola, e le mozioni in materia di disciplina di bilancio e governance economica dell’Unione europea

A seguire si confronterà sulla proposta di legge per la modifica del codice del Terzo settore e sulla pdl sulla disciplina del volo da diporto o sportivo. A partire da mercoledì, esaminerà il decreto per lo svolgimento contestuale delle elezioni amministrative e dei referendum, nonché per l’applicazione di modalità operative, precauzionali e di sicurezza ai fini della raccolta del voto. Come di consueto martedì alle 9.30 svolgerà le interpellanze e interrogazioni, mercoledì alle 15.00 le interrogazioni a risposta immediata e venerdì le interpellanze urgenti

Le Commissioni della Camera

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà il decreto per lo svolgimento contestuale delle elezioni amministrative e dei cinque referendum sulla giustizia di giugno e, con la Trasporti, dibatterà sul decreto per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). A seguire, si confronterà sullo schema di decreto legislativo sulla cibersicurezza. A seguire si confronterà sulle pdl sull’ordinamento e poteri della città di Roma, capitale della Repubblica e sulla pdl sulla cittadinanza. La Giustizia, con la Finanze, esaminerà lo schema di decreto legislativo sui pagamenti transfrontalieri nell’Unione europea e le commissioni di conversione valutaria e dibatterà sulla pdl relativa alla coltivazione, cessione e consumo della cannabis e dei suoi derivati.

L’Esteri, assieme all’Attività Produttive, esaminerà e ascolterà i rappresentanti di Edison e Snam sulle risoluzioni relative alla partecipazione dell’Italia al progetto per la realizzazione del gasdotto EastMed e ascolterà la Viceministra degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Marina Sereni sul quadro geopolitico del Mediterraneo. La Bilancio, con la Finanze, inizieranno l’esame degli oltre 2400 emendamenti al decreto recante misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina, il cosiddetto decreto aiuti. A seguire dibatterà sulla pdl di disciplina dell’istituto del cinque per mille.

La Finanze riprenderà il confronto sulla delega fiscale ed esaminerà lo schema di decreto legislativo sui fondi europei per il venture capital e ai fondi europei per l’imprenditoria sociale e lo schema di decreto sulla cartolarizzazione. Domani alle 13.00, la Cultura esaminerà lo schema di decreto ministeriale per il riparto del Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca per l’anno 2022, la pdl per l’istituzione del Sistema terziario di istruzione tecnologica superiore e, con la Lavoro, la pdl di delega al Governo in materia di spettacolo e delibererà una indagine conoscitiva sull’uso dei certificati digitali di unicità. La Ambiente svolgerà delle audizioni sulle modifiche alla legislazione speciale per la salvaguardia di Venezia e della sua laguna.

La Trasporti esaminerà il documento sulle strategie per infrastrutture, mobilità e logistica sostenibili e resilienti e ascolterà i rappresentanti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sull’erogazione dei ristori per i danni al trasporto pubblico locale causati dall’emergenza COVID-19. La Attività Produttive ascolterà i rappresentanti di rappresentanti di Enel sulle prospettive di sviluppo nei siti interessati dalla decarbonizzazione e dalla produzione di energia elettrica, inizierà l’esame della legge annuale per il mercato e la concorrenza 2021 approvata dal Senato due settimane fa, svolgerà delle audizioni sulla proposta di direttiva Ue sulla prestazione energetica nell’edilizia e ascolterà i rappresentanti della Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA) sui dati relativi all’utilizzo delle risorse destinate al contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nei settori elettrico e del gas naturale.

La Lavoro svolgerà delle audizioni sul prodotto pensionistico individuale paneuropeo (PEPP) ed esaminerà la pdl per la conservazione del posto di lavoro e i permessi retribuiti per esami e cure mediche in favore dei lavoratori affetti da malattie oncologiche, invalidanti e croniche. La Affari Sociali, con l’Agricoltura, esaminerà gli schemi di decreto legislativo relativi alle malattie per la prevenzione e il controllo delle malattie animali che sono trasmissibili agli animali o all’uomo. Si confronterà sulla pdl per l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sull’uso dell’amianto e sulla bonifica dei siti contaminati sulla pdl di disciplina delle attività funerarie e cimiteriali, della cremazione e della conservazione o dispersione delle ceneri e sugli schemi di decreti per l’adeguamento della normativa nazionale sui dispositivi medici. L’Agricoltura esaminerà la pdl per il contrasto del bracconaggio ittico nelle acque interne e la pdl per l’istituzione degli istituti regionali per la fauna selvatica e per il contenimento dei danni provocati dalla fauna selvatica


Nomos

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali S.p.a. .
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati.


Related Articles

La giornata parlamentare – 9 ottobre

Tensione sui mercati. Salvini: speculatori, andiamo avanti In un nuovo lunedì nero sui mercati, con Piazza Affari che chiude in profondo

La Giornata Parlamentare del 20 giugno 2022

L’Aula del Senato L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi oggi alle 17.00 per la discussione del decreto legge per l’attuazione del Piano nazionale

La giornata parlamentare – 15 maggio

Mattarella concede tempo a M5S-Lega; se l’accordo non si trova, rischio elezioni Nessun ostacolo alla nascita del governo targato Movimento 5

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.