Lavoro a tempo determinato: “turn over” del personale e “resti assunzionali”

Lavoro a tempo determinato: “turn over” del personale e “resti assunzionali”

Nella Delibera n. 120 del 30 maggio 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto se l’Ente in questione possa tener conto che, mentre il fabbisogno previsto ed utilizzato nel 2009 atteneva ad un rapporto di minore portata temporale e monetaria, vi sia tuttora un fabbisogno temporale e monetario di maggiore portata. Se l’Ente possa utilizzare i resti assunzionali, altrimenti non utilizzabili, per l’assunzione a tempo determinato ex art. 110 del Tuel e se sia possibile ovviare al limite di spesa sostenuto nell’anno 2009 per l’assunzione, tramite lavoro interinale di un assistente sociale, considerato che il Comune in questione otterrà

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Personale Società pubbliche: attivo l’applicativo per costituire l’Elenco dei lavoratori eccedenti, cui si dovrà attingere per le assunzioni

Con un Avviso pubblicato il 22 gennaio 2018 sul proprio sito istituzionale, Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro) ha

Iva: sono soggetti i compensi percepiti dai Professionisti dopo la cessazione dell’attività

Corte di Cassazione, Sentenza n. 8059 del 21 aprile 2016   Con la Sentenza in commento, la Suprema Corte ha