Lavoro a tempo determinato: “turn over” del personale e “resti assunzionali”

Lavoro a tempo determinato: “turn over” del personale e “resti assunzionali”

Nella Delibera n. 120 del 30 maggio 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto se l’Ente in questione possa tener conto che, mentre il fabbisogno previsto ed utilizzato nel 2009 atteneva ad un rapporto di minore portata temporale e monetaria, vi sia tuttora un fabbisogno temporale e monetario di maggiore portata. Se l’Ente possa utilizzare i resti assunzionali, altrimenti non utilizzabili, per l’assunzione a tempo determinato ex art. 110 del Tuel e se sia possibile ovviare al limite di spesa sostenuto nell’anno 2009 per l’assunzione, tramite lavoro interinale di un assistente sociale, considerato che il Comune in questione otterrà

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Pubblica Amministrazione: limiti obbligatori ai contratti a termine

Corte di Giustizia dell’Unione europea, Sentenza C- 16/15 del 14 settembre 2016 Nella fattispecie in esame, i Giudici si esprimono

Novità editoriale – “L’armonizzazione contabile degli Enti Locali: dalla sperimentazione all’entrata a regime”

E’ disponibile il nuovo e-book “L’armonizzazione contabile degli Enti Locali: dalla sperimentazione all’entrata a regime”, a cura del gruppo di

Finanza locale: diffusa la Relazione della Corte sulla gestione finanziaria 2013 degli Enti Locali

La Sezione delle Autonomie della Corte dei conti ha reso noto, il 19 gennaio 2014, sul proprio sito, il testo