Lavoro flessibile: anche per la Corte lombarda gli Enti devono rispettare il limite massimo della spesa totale sostenuta nel 2009

Lavoro flessibile: anche per la Corte lombarda gli Enti devono rispettare il limite massimo della spesa totale sostenuta nel 2009

Con la Delibera n. 75 del 23 febbraio 2015 della Corte dei conti Lombardia, la Sezione si adegua a quanto previsto dalla Sezione Autonomie con Delibera n. 2/15, in materia di limiti al lavoro flessibile.

A seguito della novella apportata all’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10 convertito con Legge n. 122/10 ad opera dall’art. 11, comma 4-bis, del Dl. n. 90/14, convertito con Legge n. 114/14, le limitazioni previste dal medesimo 28“non si applicano agli Enti locali in regola con l’obbligo di riduzione delle spese di personale di cui ai commi 557 e 562 dell’art.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Enti in condizione di deficitarietà strutturale: in G.U. i Modelli per la copertura del costo dei servizi per l’anno 2020

È stato pubblicato in G.U. n.285 del 30 novembre 2021 il Decreto 8 novembre 2021, recante la “Dimostrazione della copertura

Società partecipate: modalità di “liberazione” dell’avanzo accantonato corrispondente alla quota del “Fondo perdite”

Nella Delibera n. 25 del 18 febbraio 2021 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco, dopo aver richiamato il testo