Le Sezioni Riunite della Corte dei conti sul processo di razionalizzazione delle partecipazioni societarie statali

Le Sezioni Riunite della Corte dei conti sul processo di razionalizzazione delle partecipazioni societarie statali

Nella Delibera n. 19 del 2 dicembre 2020 della Corte dei conti, le Sezioni Riunite si esprimono sui Piani di revisione delle partecipazioni societarie detenute dalle Amministrazioni dello Stato e dagli altri Enti pubblici nazionali, fra cui gli Ordini e le Federazioni professionali, attributi alla competenza della Magistratura contabile ai sensi dell’art. 5, commi 4, 20 e 24 del Dlgs. n. 175/2016. Nello specifico, si legge nella Delibera che “le misure di razionalizzazione programmate sono state, in linea generale, attuate, pur registrandosi ipotesi di incompiuta o ritardata conclusione di alienazioni e procedure di liquidazione avviate da tempo e non ancora concluse”.Dagli accertamenti istruttori gestiti dalla Corte vengono a galla, all’interno di un quadro di prevalente osservanza delle disposizioni introdotte dal “Testo unico delle Società pubbliche”, alcuni profili di non conformità al dettato legislativo. In particolare, oltre ad ipotesi di omessa o ritardata approvazione dei Provvedimenti di revisione o di difformità negli Organi interni competenti all’adozione, sono stati rilevati, in alcune fattispecie, incompleta valutazione dei parametri di razionalizzazione individuati dalla legge e/o carenze motivazionali a supporto del mantenimento di partecipazioni. Peraltro, piuttosto frequenti sono stati l’inadempimento all’adozione e pubblicazione, da parte delle Amministrazioni socie, di obiettivi specifici per i costi di funzionamento e del personale delle Società controllate, inclusa l’omessa o incompleta adozione della delibera assembleare motivata a fondamento dell’opzione di un organo di amministrazione collegiale.


Related Articles

Procedura “Docfa”: motivazione degli atti di classamento ed attribuzione di rendita catastale

Nella Sentenza n. 1 del 7 gennaio 2019 della Ctr Toscana, la questione controversa in esame riguarda la motivazione degli

Società pubbliche: sì al modello societario per lo svolgimento di pubbliche funzioni

Nella Delibera n. 15 del 30 aprile 2020 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, la Sezione sottolinea che, pur

Riscossione: “no” all’Imposta di bollo sull’Istanza di sospensione del fermo amministrativo

È stato pubblicato sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate la Risposta n. 393 del 23 settembre 2020 all’Interpello avente

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.