“Legge Madia”: tra i Dlgs. applicativi anche una norma che modifica ed integra il “Codice dell’Amministrazione digitale”

“Legge Madia”: tra i Dlgs. applicativi anche una norma che modifica ed integra il “Codice dell’Amministrazione digitale”

Tra i Dlgs. della Legge-delega n. 124/15 (c.d. “Legge Madia”) già “bollinati” dalla Ragioneria generale dello Stato, c’è il Decreto recante modifiche al cosiddetto “Cad” (“Codice dell’Amministrazione digitale”).

L’accelerazione che sta subendo il processo di digitalizzazione dell’Ente in questi ultimi anni sembra non arrestarsi e il nuovo “Cad” descritto nel Decreto in corso di approvazione lo rafforza.

Le modifiche apportate al Codice che entreranno in vigore a partire da 1° luglio 2016, hanno due elementi ispiratori: il nuovo Regolamento europeo n. 910/14 (“Eidas – Electronic identification authentication and signature

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Covid-19”: Arera rinvia alcuni termini sulla “trasparenza” ma mantiene fermo il termine di approvazione dei Pef e delle tariffe Tari

È stata pubblicata sul sito web istituzionale di Arera la Deliberazione n. 59/2020/R/Com, rubricata “Differimento dei termini previsti dalla regolazione

“Covid-19”: in G.U. il Dpcm. 2 marzo 2021, che detta le nuove misure anti-contagio in vigore fino al 6 aprile 2021

Con il Dpcm. 2 marzo 2021, pubblicato sulla G.U. n. 52 del 2 marzo 2021 (Supplemento Ordinario n. 17), il

Patto di stabilità 2016: monitoraggio e certificazione per le Regioni a Statuto speciale e le Province autonome di Trento e Bolzano

É stato pubblicato sulla G.U. n. 170 del 22 luglio 2016 il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 4 luglio