Limiti al lavoro flessibile: si applicano anche per le sostituzioni temporanee di personale

Limiti al lavoro flessibile: si applicano anche per le sostituzioni temporanee di personale

Nella Delibera n. 121 del 13 aprile 2015 della Corte dei conti Campania, la Sezione statuisce che presso l’Ente in questione si intenda procedere ad una sostituzione del dipendente di ruolo, collocato in aspettativa senza assegni, in quanto nominato dirigente in altro Comune ex art. 110, comma 2, del Dlgs. n. 267/00, mediante ricorso a forme contrattuali di lavoro flessibile nelle more dell’aspettativa concessa, resta comunque fermo, per l’Ente stesso, l’indefettibile obbligo di rispettare il limite di spesa per lavoro flessibile previsto dall’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10, consistente, qualora l’Ente abbia effettivamente rispettato il Patto di stabilità

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Principio di rotazione negli appalti sotto soglia: la deroga può essere motivata da assenza di alternative e grado di soddisfazione maturato

Nella Sentenza n. 492 del 22 maggio 2018 del Tar Sardegna, i Giudici si esprimono sull’applicazione del principio di rotazione

Nasce il Comitato per la Transizione amministrativa: uno strumento per monitorare la Digitalizzazione e la Riforma della P.A.

Con il Comunicato 6 maggio 2021, pubblicato sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione, è stata annunciata la nascita

“Superbonus 110%”: le Aziende di servizio alla persona (Asp) non ne possono beneficiare non possedendo i requisiti soggettivi

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 342 del 23 giugno 2022, ha chiarito che le Aziende