Mancato pagamento Ici: per la Cassazione decade per incompatibilità il Consigliere comunale che è debitore verso l’Ente

Mancato pagamento Ici: per la Cassazione decade per incompatibilità il Consigliere comunale che è debitore verso l’Ente

Nella Sentenza n. 10947 del 27 maggio 2015 della Corte di Cassazione, un Consigliere comunale è stato dichiarato decaduto dalla sua carica per incompatibilità prevista dall’art. 63, comma 1, del Dlgs. n. 267/00, dovuta dall’esistenza di un debito tributario nei confronti di un Comune. Nello specifico il Consigliere comunale non aveva pagato per alcuni anni l’Ici.

La Suprema Corte afferma che la ratio della causa di incompatibilità di cui si tratta vada ricercata nell’esigenza di scongiurare il rischio di un non corretto esercizio delle funzioni inerenti alla carica di Amministratore locale da parte dell’eletto, il quale, essendo debitore verso l’Ente,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Rideterminazione della rendita catastale: è retroattiva se si correggono errori insiti nell’originario provvedimento

Nell’Ordinanza n. 13846 del 31 maggio 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda la violazione dell’art. 74 della

Riscossione: impugnazione dell’intimazione di pagamento nel caso di omessa notifica della cartella di pagamento

Nella Sentenza n. 27776 del 22 novembre 2017 della Corte di Cassazione, una Società contribuente, con l’impugnazione dell’iscrizione a ruolo

Testimoni di giustizia: Programma di assunzioni nella P.A.

In G.U. n. 316 del 21 dicembre 2020 è stato pubblicato il Decreto Ministero dell’Interno 7 agosto 2020, recante il