Modello“F24EP”: riviste alcune procedure per l’utilizzo ma occorre prima l’adeguamento dei Programmi ministeriali

Modello“F24EP”: riviste alcune procedure per l’utilizzo ma occorre prima l’adeguamento dei Programmi ministeriali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 10 del 14 gennaio 2021 il Decreto Mef 28 agosto 2020, con il quale sono stati modificati alcuni aspetti delle procedure di versamento tramite il Modello “F24EP”, per migliorarne l’efficienza operativa e consentirne una più puntuale contabilizzazione.

In particolare, le modifiche hanno riguardato i precedenti Decreti Mef 5 ottobre 2007 e 22 ottobre 2008.

Il primo riporta le modalità di effettuazione del versamento ai Comuni dell’Addizionale comunale all’Irpef, il secondo e modalità di versamento delle ritenute per Addizionale comunale all’Irpef da parte dei Funzionari delegati che operano in contabilità speciale e in contabilità ordinaria.

In entrambi i casi si tratta di modifiche su aspetti procedurali, come la considerazione di tempestività dei pagamenti, le date di regolamento, i comportamenti da adottare in caso di incapienza dei conti e le verifiche sulla correttezza dei flussi trasmessi.

L’art. 3 del Decreto in esame dispone tuttavia che l’attuazione di tali modifiche richiede un adeguamento dei Programmi informatici dedicati da parte della Banca d’Italia e dell’Agenzia delle Entrate.

Il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, la Banca d’Italia e l’Agenzia delle Entrate concordano la decorrenza dell’applicazione delle nuove procedure, che può avvenire in via progressiva, mano a mano che le modifiche tecniche sono realizzate, informandone gli utenti interessati.


Related Articles

Appalto di lavori sotto la soglia comunitaria: oneri di pubblicità

Nel Parere n. 55 del 22 aprile 2015, l’Anac afferma che in una procedura di affidamento di lavori sotto soglia

Imposta di registro: chiarimenti sul corretto regime da applicare sulle locazioni di fondi rustici destinati a Parchi eolici o Impianti fotovoltaici

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 299 del 27 aprile 2021, ha fornito chiarimenti in ordine all’applicazione dell’Imposta di

“Ddl. Bilancio 2017”: verso la proroga della maggiorazione della deduzione di ammortamenti sugli investimenti in beni materiali

Con la proposta di disposizione in commento l’agevolazione di cui all’art. 1, comma 91, “Legge di stabilità 2016”, consistente nella

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.