Neutralità climatica e “Smart Cities”: firmato il Protocollo tra il Mims e 9 Città italiane

Neutralità climatica e “Smart Cities”: firmato il Protocollo tra il Mims e 9 Città italiane

Con la Notizia 9 settembre 2022 pubblicata sul proprio sito istituzionale, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità informa che è stato firmato il Protocollo d’Intesa con i Sindaci di Bergamo, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Parma, Prato, Roma e Torino.

Quest’ultime infatti sono state selezionate dalla Commissione Europea nell’ambito delle 100 Città che partecipano alla Missione “Climate-neutral & Smart Cities”.

L’iniziativa lanciata nel 2021 si propone di raggiungere la “neutralità climatica” entro il 2030, azzerando le emissioni di gas serra o riducendole compensando quelle rimanenti. 

Con la firma del Protocollo d’Intesa poniamo le basi per una più stretta collaborazione tra Amministrazioni locali e Amministrazione dello Stato per centrare gli Obiettivi europei destinati a rendere le Città più sostenibili e resilienti per rispondere alle sfide climatiche, sociali ed economiche che ci aspettano da qui al 2030 e migliorare la qualità della vita delle persone”, ha spiegato il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini. 

La collaborazione tra il Ministero e le Città punta ad elaborare soluzioni utili per superare eventuali criticità, operative e normative che possano impedire o ostacolare la sua realizzazione, promuovere la Cooperazione per lo sviluppo di Progetti specifici, individuare eventuali risorse aggiuntive per il finanziamento degli interventi. Inoltre, il Mims e le Amministrazioni firmatarie dell’Accordo potranno raccogliere e condividere buone pratiche e le progettualità sviluppate con l’obiettivo di creare una base di conoscenze utile anche per altri Comuni o altre Amministrazioni pubbliche.

La dimensione urbana e metropolitana è fondamentale per il perseguimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e del Green Deal europeo – afferma il Ministro – imponendo un approccio alle Politiche che coniughi Decarbonizzazione, riduzione delle disuguaglianze tra centri e periferie, Sviluppo economico e maggiore Inclusione sociale. Le esperienze che matureranno i 9 Comuni italiani selezionati dalla Commissione Europea potranno essere utili per tutto il Paese: per questo, auspico che altri Comuni, specialmente del Mezzogiorno, sottoscrivano presto questo Protocollo, anche per contribuire con le loro idee alla transizione ecologica di tutte le Città italiane, indipendentemente dalla selezione operata dalla Commissione Europea”.


Related Articles

Anticorruzione: la relazione stilata dall’Anac sull’attività svolta nel 2017

Il Presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, ha presentato il 14 giugno 2018 al Senato una Relazione sull’attività svolta nel corso del

Progetto “Inps per tutti”: avviata la fase sperimentale

L’Inps ha pubblicato il Messaggio n. 3449 del 2019 con cui comunica l’avvio della fase sperimentale del Progetto “Inps per

Tribunale superiore delle Acque pubbliche: Palazzo Spada delinea i confini della giurisdizione

Nella Sentenza n. 4594 del 1° ottobre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano che l’art. 143, comma 1,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.