Notifica della Sentenza: è nulla se rivolta all’Avvocato dell’Ente pubblico cessato dall’impiego

Notifica della Sentenza: è nulla se rivolta all’Avvocato dell’Ente pubblico cessato dall’impiego

Nella Ordinanza n. 25638 del 14 dicembre 2016, la Corte di Cassazione statuisce che gli Avvocati dipendenti di Enti pubblici iscritti nell’Albo speciale annesso a quello professionale, sono abilitati al patrocinio esclusivamente per le cause e gli affari propri dell’Ente presso il quale prestano laloro opera.

I Giudici chiariscono che se l’Avvocato chiude l’incarico con l’Ente pubblico, la notifica della Sentenza all’Avvocato dell’Ente pubblico nel frattempo cessato dall’impiego è inesistente e pertanto inidonea a far decorrere il termine breve per l’impugnazione. Infatti, in tali casi il Professionista decade da ogni facoltà di stare o proporre giudizi per conto dell’Amministrazione. E ciò anche se ha conservato l’iscrizione all’Albo e la casella di posta certificata avendo proseguito l’attività come privato.


Related Articles

Concorso pubblico: accessibilità delle prove orali audio-video

Nella Sentenza n. 14140 del 10 dicembre 2019 del Tar Lazio, i Giudici amministrativi hanno accolto il ricorso di un

Peculato d’uso: poche telefonate dall’Ufficio comunale sono penalmente irrilevanti

Con la Sentenza n. 8509 del 22 febbraio 2017,la Corte di Cassazione interviene sul caso del Ragioniere di un Comune

Trasferimenti erariali: disposto il pagamento del 70% degli oneri di stabilizzazione per il personale ex Eti

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per la Finanza locale, con il Comunicato 19 aprile 2018 ha reso noto di