Notifica telematica di atto processuale ad una P.A.: è valido solo se inviato alla Pec inserita nel Registro del Ministero della Giustizia

Notifica telematica di atto processuale ad una P.A.: è valido solo se inviato alla Pec inserita nel Registro del Ministero della Giustizia

Nella Sentenza n. 1842 del 13 luglio 2017 del Tar Palermo, i Giudici si esprimono sulla validità della notifica telematica di un atto processuale ad una Amministrazione pubblica, rilevando che il Dm. n. 40/16, recante le regole operative per l’attuazione del Processo amministrativo telematico, all’art. 14 stabilisce che le notificazioni alle Amministrazioni non costituite in giudizio sono eseguite agli indirizzi Pec di cui all’art. 16, comma 12, del Dl. n. 179/12, convertito in Legge n. 221/12. Il predetto comma 12 onerava le Amministrazioni pubbliche di comunicare entro il 30 novembre 2014 l’indirizzo di Posta elettronica certificata ai fini della formazione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti di servizi intellettuali, di formazione e di consulenza: valutazione della squadra

 La Corte di Giustizia europea, con la Sentenza C-601/13 del 26 marzo 2015, si esprime sull’aggiudicazione di un appalto di

Digitalizzazione P.A.: a breve il lancio del nuovo Portale “Open-Bdap”

Con il Comunicato n. 206 del 10 dicembre 2018, Sogei e Mef-Ragioneria generale dello Stato hanno fornito alcune indicazioni in

Corretta gestione della spesa pubblica: incostituzionale il blocco delle assunzioni nelle P.A. troppo lente nei pagamenti ai fornitori

Nella Sentenza n. 272 del 22 dicembre 2015 la Corte Costituzionale, accogliendo il ricorso della Regione Veneto, ha dichiarato l’illegittimità