Notifica telematica di atto processuale ad una P.A.: è valido solo se inviato alla Pec inserita nel Registro del Ministero della Giustizia

Notifica telematica di atto processuale ad una P.A.: è valido solo se inviato alla Pec inserita nel Registro del Ministero della Giustizia

Nella Sentenza n. 1842 del 13 luglio 2017 del Tar Palermo, i Giudici si esprimono sulla validità della notifica telematica di un atto processuale ad una Amministrazione pubblica, rilevando che il Dm. n. 40/16, recante le regole operative per l’attuazione del Processo amministrativo telematico, all’art. 14 stabilisce che le notificazioni alle Amministrazioni non costituite in giudizio sono eseguite agli indirizzi Pec di cui all’art. 16, comma 12, del Dl. n. 179/12, convertito in Legge n. 221/12. Il predetto comma 12 onerava le Amministrazioni pubbliche di comunicare entro il 30 novembre 2014 l’indirizzo di Posta elettronica certificata ai fini della formazione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: erogato l’acconto dei contributi relativi alle fusioni di Comuni

Con il Comunicato 10 luglio 2017, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha reso nota l’avvenuta disposizione, in data

Classamento degli immobili: ciò che rileva è la destinazione, non il carattere pubblico o privato

Nella Sentenza n. 8773 del 30 aprile 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici osservano che, in materia di classamento

Privacy: secondo semestre 2019 del Piano ispettivo del Garante

Il Garante Privacy con la Deliberazione n. 166 del 12 settembre 2019 ha approvato il Piano delle attività ispettive per il