“Pari opportunità”: pubblicate le “Linee-guida” per favorirle nei Progetti finanziati con le risorse del “Pnrr” e del “Pnc”

“Pari opportunità”: pubblicate le “Linee-guida” per favorirle nei Progetti finanziati con le risorse del “Pnrr” e del “Pnc”

Sulla G.U. n. 309 del 31 dicembre 2021 è stato pubblicato il Decreto 7 dicembre 2021 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, contenente l’adozione delle “Linee-guida” volte a favorire la Pari opportunità di genere e generazionali, nonché l’Inclusione lavorativa delle persone con disabilità nei contratti pubblici finanziati con le risorse del “Pnrr” e del “Pnc”.

Le “Linee-guida”, disponibili nell’Allegato “1 al Decreto, ricordano che nei Bandi di gara del “Pnrr” e del “Pnc” “saranno indicati, come requisiti necessari e, in aggiunta, premiali dell’offerta, criteri orientati verso gli obiettivi di Parità. I criteri saranno definiti tenendo conto fra l’altro degli Obiettivi attesi in termini di Occupazione femminile e giovanile al 2026 e dei corrispondenti Indicatori medi settoriali europei”.

Infatti, l’art. 47 del Dl. n. 77/2021, convertito con modificazioni, dalla Legge n. 108/2021 (cd. “Decreto Governance”, si veda Entilocalinews n. 33 del 30 agosto 2021), contiene disposizioni volte a favorire le Pari opportunità di genere e generazionali, nonché l’Inclusione lavorativa delle persone con disabilità in relazione alle procedure afferenti alla stipulazione di contratti pubblici finanziati in tutto o in parte con le risorse previste dal “Pnrr” e dal “Pnc”. 

Le “Linee-guida” fanno riferimento sia alle concessioni che in quello agli appalti e, pertanto, la loro applicazione è generalizzata a tutti i contratti pubblici del “Pnrr” e del “Pnc”.

I riferimenti interni al Documento, oltre all’ambito di applicazione, evidenziano gli elementi da tenere presente e le informazioni da presentare nella partecipazione ai Progetti del “Pnrr” e del “Pnc”. Più nel dettaglio, rispetto ai commi 2, 3 e 3-bis del predetto art. 47 del Dl. n. 77/2021, nelle “Linee-guida” si chiarisce la documentazione da presentare in riferimento:

  • al rapporto sulla situazione del personale;
  • alla relazione di genere sulla situazione del personale maschile e femminile;
  • alla dichiarazione di regolarità sul diritto al lavoro delle persone con disabilità.

Inoltre, le “Linee-guida” presentano:

  • le “clausole contrattuali e le misure premiali” (commi 4 e 5, dell’art. 47, del Dl. n. 77/2021);
  • il requisito della quota del 30% di assunzioni da destinare a nuova occupazione giovanile e femminile (comma 4, dell’art. 47, del Dl. n. 77/2021);
  • le deroghe all’applicazione dei dispositivi per la promozione dell’occupazione giovanile e femminile (comma 7, dell’art. 47, del Dl. n. 77/2021);
  • l’applicazione delle penali (comma 6, dell’art. 47, del Dl. n. 77/2021);
  • le attività di monitoraggio (comma 9, dell’art. 47, del Dl. n. 77/2021).


Related Articles

“Pnrr”: pubblicate delle Faq di chiarimento relative all’Avviso “Green Communities”

Il 29 luglio 2022 sono state pubblicate, sul sito del Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie, le Faq

Agevolazioni: per il disconoscimento dell’abitazione principale ai fini Ici sono decisivi i bassi consumi elettrici

Nell’Ordinanza n. 14793 del 7 giugno 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda alcuni avvisi d’accertamento

Personale: il potere di organizzazione dell’Ente resta esercitabile anche dopo l’avvio di un concorso

Nella Sentenza n. 4191 del 29 marzo 2019 del Tar Lazio, il Giudice amministrativo ha affermato che non viene meno

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.