Partecipazioni P.A.: Mef e Corte dei conti costituiscono una banca-dati unica per snellire gli adempimenti degli Enti territoriali

Partecipazioni P.A.: Mef e Corte dei conti costituiscono una banca-dati unica per snellire gli adempimenti degli Enti territoriali

Creazione di un’unica banca-dati che metta insieme le informazioni relative alle partecipazioni pubbliche detenute dagli Enti territoriali, in possesso del Ministero dell’Economia e della Corte dei conti, al fine di alleggerire il carico di adempimenti che grava sulle Pubbliche Amministrazioni. Questo il principale obiettivo del Protocollo di intesa siglato il 26 maggio 2016 dal titolare del Dicastero di Via XX Settembre, Pier Carlo Padoan, e dal Presidente della Corte dei conti, Raffaele Squitieri.

Come si apprende dal Comunicato-stampa Mef  n. 99 del 26 maggio 2016, grazie alla condivisione dei dati, sarà possibile evitare la duplicazione degli adempimenti a carico degli Enti coinvolti.

Questi, d’ora in avanti, dovranno trasmettere i dati per una sola rilevazione e la banca-dati del Dipartimento del Tesoro, che già raccoglie attraverso il sistema informativo “Patrimonio PA”, i dati sulle partecipazioni di tutte le Pubbliche Amministrazioni, inclusi gli Enti territoriali, sarà l’unica fonte di informazione sul fenomeno delle partecipazioni pubbliche su scala nazionale.

Stando a quanto stabilito nell’intesa, il Dipartimento del Tesoro si impegna a raccogliere tutte le informazioni necessarie, non solo alla rilevazione delle partecipazioni e dei rappresentanti delle Amministrazioni negli Organi di governo di Società ed Enti, ma anche alle attività di controllo e referto della Corte dei conti.

Secondo il Mef questo garantirà un miglioramento qualitativo e quantitativo dei dati, un alleggerimento degli adempimenti a carico degli Enti territoriali e dei loro Revisori e importanti risparmi “sia finanziari, sia in termini di minori costi correlati alla riduzione dell’impiego di risorse professionali e di tempi dedicati alla compilazione da parte dei soggetti interessati, rendendo più incisiva ed efficace l’azione di governo e controllo sulle partecipate delle Amministrazioni pubbliche”.


Related Articles

Iva e Imposte indirette: il trattamento fiscale del conferimento e redistribuzione di aree in un Consorzio di urbanizzazione

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 1/E dell’11 gennaio 2019, è intervenuta in materia di Iva e di agevolazioni

Enti Locali: certificazione copertura costi dei “servizi a domanda individuale”

Nella Sentenza n. 2843 del 4 marzo 2020 del Tar Lazio, i Giudici hanno statuito in merito all’impugnazione, da parte