Processo tributario: inammissibilità dell’appello notificato per posta

Processo tributario: inammissibilità dell’appello notificato per posta

 

Nella Sentenza n. 7518 del 15 aprile 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici statuiscono che in tema di contenzioso tributario, è causa d’inammissibilità dell’appello notificato per posta non la mancanza di attestazione da parte dell’appellante della conformità dell’atto d’impugnazione notificato rispetto a quello depositato presso la Segreteria della Commissione tributaria regionale, ma la sua effettiva difformità di modo che, per quanto rileva nel caso di specie, la Corte di Cassazione presume la conformità quando le parti appellate si siano costituite senza sollevare alcuna eccezione al riguardo.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 7518 del 15 aprile 2016


Related Articles

Unico atto idoneo a provare l’avvenuta notifica in caso di smarrimento dell’avviso di ricevimento è il suo duplicato

Nella Sentenza n. 14574 del 6 giugno 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda l’atto idoneo

Imu: per gli imprenditori agricoli Dichiarazione da presentare solo in caso di variazioni

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento delle Finanze, la Risoluzione 16 giugno 2017, n. 3/DF, avente ad oggetto “Imposta

Riscossione: la notifica della cartella di pagamento all’obbligato principale interrompe i termini di decadenza nei confronti dei coobbligati

Nell’Ordinanza n. 21180 del 2 ottobre 2020 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte afferma che, in materia di riscossione