Processo tributario: motivazione di una cartella di pagamento

Processo tributario: motivazione di una cartella di pagamento

Nell’Ordinanza n. 14558 del 26 maggio 2021 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte chiarisce che, in materia di processo tributario, ove si censuri la Sentenza della Commissione tributaria sotto il profilo del giudizio espresso in ordine alla motivazione di una cartella di pagamento (la quale è atto amministrativo e non processuale) il ricorrente, a pena di inammissibilità, deve trascrivere testualmente il contenuto dell’atto impugnato che assume erroneamente interpretato o pretermesso dal Giudice di merito al fine di consentire alla Corte di cassazione la verifica della doglianza esclusivamente attraverso l’esame del ricorso.

Peraltro, i Giudici di legittimità precisano che, in merito alle cartelle ex art. 36-bis del Dpr. n. 600/1973, quale appare essere quella del caso di specie, l’obbligo di motivazione può essere assolto mediante il mero richiamo alle dichiarazioni cui esse si riferiscono perché, essendo il contribuente già a conoscenza delle medesime, non è necessario che siano indicati i presupposti di fatto e le ragioni giuridiche della pretesa.

Ancora, nel caso di specie la cartella è stata preceduta dalla Comunicazione di irregolarità per cui si deve ritenere che il contribuente fosse nella posizione di conoscere i presupposti di fatto e le ragioni giuridiche della pretesa fiscale, con l’effetto che l’onere di motivazione può considerarsi assolto dall’ufficio mediante un mero richiamo. Senza dimenticare che la cartella, in conformità nl relativo modello ministeriale, contiene in tesi generale l’indicazione del credito così come risultante dal ruolo, ai sensi dell’art. 25, comma 2, del Dpr. n. 602/1973. 


Related Articles

Tempestivo riconoscimento debiti fuori bilancio derivanti da Sentenze esecutive non sospese: non espone l’Ente al rischio di azioni esecutive

Nella Delibera n. 152 del 15 settembre 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere riguardante la problematica

Assenza o impedimento temporaneo del Sindaco

Nella Delibera n. 11 del 1° giugno 2020 della Corte dei conti Autonomie, viene chiesto se sia ammissibile la richiesta

Assunzioni di assistenti sociali: è necessario ricorrere allo scorrimento di graduatorie esistenti

Nella Delibera n. 149 del 12 novembre 2015 della Corte dei conti Umbria,viene chiesto se sia possibile accedere a graduatorie

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.