Protezione civile: le indicazioni per fronteggiare eventuali situazioni di emergenza legati a fenomeni temporaleschi

Protezione civile: le indicazioni per fronteggiare eventuali situazioni di emergenza legati a fenomeni temporaleschi

 

La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione civile, ha diffuso una Nota datata 4 giugno 2015 con le quali vengono fornite le indicazioni operative per prevenire e fronteggiare le situazioni di emergenza connesse a fenomeni temporaleschi.

L’evoluzione generalmente rapida di questi fenomeni e la loro elevata imprevedibilità rendono – secondo la Protezione civile – i temporali un pericolo che può comportare elevati rischi, anche di estremo rilievo. Tali rischi sono correlati a 3 diversi fenomeni connessi ai temporali: i fulmini, le raffiche di vento e le precipitazioni generalmente brevi ma di forte intensità e talvolta associate

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Mobilità personale Province: “via libera” alle assunzioni in Lombardia e Toscana

Dopo Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Piemonte, Sardegna e Veneto, anche le Regioni Lombardia e Toscana, così come gli Enti

Varianti in corso d’opera: il primo rapporto dell’Anac punta il dito su inefficienze e carenze e sottolinea le possibili sanzioni per l’Ente

Il 24 novembre scorso l’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac) ha emanato un Comunicato inerente le “prime valutazioni sulle varianti in corso

Obbligo di motivare l’affidamento in house di un contratto: il Tar Liguria rimette la questione alla Consulta

E’ rimessa alla Corte Cost. la q.d.c. dell’art. 192 c. 2 del D.Lgs. n. 50/2016, nella parte in cui prevede