Retribuzione dipendenti pubblici: per i Dirigenti il principio di onnicomprensività è ampliato

Retribuzione dipendenti pubblici: per i Dirigenti il principio di onnicomprensività è ampliato

Nella Delibera n. 53 del 23 marzo 2017 della Corte dei conti Abruzzo viene chiesto un parere sulla corretta applicazione del principio di onnicomprensività della retribuzione erogata ai pubblici dipendenti, ovvero sulla possibilità di riconoscere un compenso ai Dirigenti e Funzionari regionali nominati dalla Giunta regionale quali Amministratori di Aziende territoriali per l’edilizia residenziale.

La Sezione rileva che il principio di onnicomprensività delle retribuzioni erogate a pubblici dipendenti costituisce corollario di quello di esclusività, sancito dell’art. 98, comma 1, della Costituzione. La disposizione costituzionale prescrive infatti la destinazione esclusiva del dipendente pubblico agli interessi istituzionali della collettività, non consentendo che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incarico di formazione: comporta un danno all’Ente se nasconde una vera e propria attività di consulenza

Nella Sentenza n. 28 del 25 gennaio 2016 della Corte dei conti Toscana, un Dirigente comunale aveva conferito ad una

Capacità assunzionale negli Enti con popolazione inferiore a 1.000 abitanti

Nella Delibera n. 74 del 13 giugno 2019 della Corte dei conti Molise, un Sindaco di un Comune con popolazione

Condanna del Responsabile dell’Ufficio “Casa” di un Comune per erogazione illecita di contributi

Corte dei conti – Sezione Prima Giurisdizionale centrale d’Appello – Sentenza n. 115 del 30 maggio 2019 Oggetto: Condanna del