Semplificazione amministrativa: adottati i Moduli unificati da utilizzare per le pratiche inerenti edilizia e attività commerciali

Semplificazione amministrativa: adottati i Moduli unificati da utilizzare per le pratiche inerenti edilizia e attività commerciali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 138 del 16 giugno 2018 l’Accordo siglato il 22 febbraio 2018, in sede di Conferenza unificata, da Governo, Regioni ed Enti Locali, relativo all’adozione di Moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze.

L’Accordo (Repertorio atti n. 19/CU) integra quanto precedentemente stabilito, sempre in sede di Conferenza unificata, il 4 maggio 2017 ed il 6 luglio 2017.

Nello specifico, al fine di consentire l’interoperabilità e lo scambio dei dati tra le Amministrazioni, sono approvati l’Allegato tecnico e gli schemi dati “Xml” relativi ai Moduli concernenti:

  1. a) per le attività in materia edilizia: la Comunicazione di inizio lavori asseverata (Cila), la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia), la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia) alternativa al “permesso di costruire”, la Comunicazione di inizio lavori (Cil) per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, la comunicazione di fine lavori, la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia) per l’agibilità, il “permesso di costruire”;
  2. b) per le attività commerciali ed assimilate: i panifici; le tintolavanderie; la somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore; la somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni; la somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico; le autorimesse; gli autoriparatori.

L’Allegato “A”, recante gli schemi dati “Xml”, costituisce parte integrante dell’Accordo. Le Regioni hanno facoltà di integrare gli schemi dati “Xml” in base alle specificità della modulistica adottata a livello regionale, si sensi di quanto stabilito dall’art. 1, comma 2, dei citati Accordi siglati lo scorso anno.


Related Articles

Revisore declassato per errore materiale commesso in sede di iscrizione all’Elenco: può conservare l’incarico

Il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, in data 9 febbraio 2021, ha pubblicato sul proprio sito internet istituzionale la

Finanza locale: perfezionato il Decreto di ripartizione tra i Comuni del contributo di 530 milioni di Euro

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha comunicato il 26 ottobre 2015 sul proprio sito che è

Acque: “no” ai progetti che deteriorano lo stato di un corpo idrico superficiale

Nella Sentenza n. C-461/13 del 1° luglio 2015, della Corte di giustizia europea, Grande Sezione, i Giudici osservano che l’art.