Società “in house providing”: la Cassazione ribadisce che le controversie sulle assunzioni sono di competenza del Giudice ordinario

Società “in house providing”: la Cassazione ribadisce che le controversie sulle assunzioni sono di competenza del Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 7222 del 28 marzo 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che le procedure seguite dalle Società cosiddette “in house providing” per l’assunzione di personale dipendente sono sottoposte alla giurisdizione del Giudice ordinario.

Dunque, le vicende dei rapporti di lavoro del suddetto personale sono regolate dal diritto del lavoro privato e a tale regolamentazione deve aversi riguardo per valutare anche gli aspetti funzionali ed estintivi dei rapporti medesimi, oltre che quelli genetici.


Related Articles

Riflessioni sulla disciplina degli Amministratori delle Società a partecipazione pubblica: compensi e cause di ineleggibilità

In attesa delle annunciate modifiche del “Testo unico in materia di Società a partecipazione pubblica” (“Tusp”), emergono alcune riflessioni sulla

Mercati all’ingrosso: si tratta di servizio pubblico e in caso di gestione negligente dei crediti sussiste la giurisdizione contabile

Nella Sentenza n. 178 del 20 febbraio 2015, la Corte dei conti, Sezione prima giurisdizionale centrale d’appello, si esprime sul

Cessione quote Società pubblica: legittimo pretendere che il futuro socio privato non abbia avuto bilanci in perdita negli ultimi 3 esercizi

Con la Sentenza n. 116 dell’11 gennaio 2018, il Consiglio di Stato si esprime sul caso di alcuni Comuni che,

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.