Società “in house”: responsabilità degli Amministratori per spese che superano quanto autorizzato dal Comune azionista e concedente

Società “in house”: responsabilità degli Amministratori per spese che superano quanto autorizzato dal Comune azionista e concedente

Nella Sentenza n. 364 del 4 dicembre 2017 della Corte dei conti Lazio, vengono convenuti in giudizio il Presidente e i Componenti del Cda di una Società “in house” creata per la gestione di “servizi pubblici” e del Patrimonio comunale. In particolare, viene chiesta la condanna al pagamento in favore del Comune in questione di Euro 1.557.413,20, oltre interessi e rivalutazione, per il presunto danno erariale corrispondente alle complessive perdite patrimoniali subìte nel corso del triennio 2005/2007 dall’Ente Locale a causa della ricapitalizzazione della Società.

Dunque, la questione è caratterizzata da fenomeni di “mala gestio

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Bonus bebè”: i chiarimenti Inps per l’erogazione dell’assegno per l’anno 2019

È pubblicata sul sito dell’Inps la Circolare n. 85 del 7 giugno 2019, recante “Assegno di natalità di cui all’art.

Personale: compatibilità di incarichi di revisione economico-finanziaria con lo status di dipendente di Ente Locale

Nella Delibera n. 91 del 26 luglio 2018 della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco ha chiesto un parere in

Acquisto di mobilia P.A.: possibilità di derogare all’obbligo di riduzione della spesa

Nella Delibera n. 89 del 10 novembre 2017 della Corte dei conti Liguria, un Sindaco chiede un parere sulla possibilità