Sostituto d’imposta: per versare Tributi sospesi a causa di eventi sismici si utilizzano codici-tributo ordinari e anno di pagamento originario

Sostituto d’imposta: per versare Tributi sospesi a causa di eventi sismici si utilizzano codici-tributo ordinari e anno di pagamento originario

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di consulenza giuridica n. 5 del 21 dicembre 2018 ha chiarito le modalità di pagamento dei Tributi non versati per effetto della sospensione dei termini tributari a causa di eventi sismici.

In particolare, l’Agenzia ha fornito un’interpretazione dell’art. 48, comma 1-bis, del Dl. n. 189/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 229/2016, in base al quale “i sostituti d’imposta, indipendentemente dal domicilio fiscale, a richiesta degli interessati residenti nei comuni di cui agli Allegati 1, e 2, non devono operare le ritenute alla fonte a decorrere dal 1° gennaio 2017

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge Madia”: tra i Dlgs. applicativi anche una norma che modifica ed integra il “Codice dell’Amministrazione digitale”

Tra i Dlgs. della Legge-delega n. 124/15 (c.d. “Legge Madia”) già “bollinati” dalla Ragioneria generale dello Stato, c’è il Decreto

Riscossione: emanata una Circolare esplicativa della procedura di “definizione agevolata” delle cartelle di pagamento

E’ stata pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate la Circolare 8 marzo 2017, n. 2/E, recante “Definizione agevolata

Servizi sociali e previdenza: le principali novità introdotte dal Decreto su “Reddito di cittadinanza” e “Quota 100”

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 23 del 28 gennaio 2019 il Dl. 28 gennaio 2019, n. 4, rubricato “Disposizioni

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.