Sparatoria Texas, killer aveva annunciato strage su Facebook

Sparatoria Texas, killer aveva annunciato strage su Facebook

(Adnkronos) – Il killer di Uvalde in Texas aveva annunciato con un post su Facebook l’intenzione di compiere una strage nella scuola. A farlo sapere il governatore del Texas, Greg Abbott, nel corso di una conferenza stampa. “Sto andando a sparare in una scuola elementare”, aveva scritto Salvador Rolando Ramos nel post, ha spiegato Abbott, precisando che questo messaggio è stato preceduto da altri due in cui prima annunciava di voler sparare alla nonna e poi di averlo fatto. 

“Sto per farlo”, aveva scritto su Instagram prima di aprire il fuoco contro la nonna e poi contro la classe di quarta della Robb Elementary della cittadina di Uvalde, uccidendo 19 bambini e due maestre. “Ho un piccolo segreto, voglio dirtelo”, ha detto ancora il ragazzo nei messaggi indirizzati ad una ragazza che afferma di non conoscere Ramos e di non sapere perché qualche giorno prima della strage l’avesse taggata su una foto in cui mostrava i fucili acquistati e perché avesse iniziato a mandarle messaggi. 

“Che cosa c’entro io con i tuoi fucili, sono confusa”, aveva replicato la ragazza che dice di non vivere in Texas. “Devi essermi grata perché ti ho taggato”, era stata la risposta di Ramos. “L’unica ragione per cui gli ho risposto è perché avevo paura di lui e volevo almeno cercare di convincerlo a non commettere un crimine, ma non sapevo”, ha scritto su Instagram la ragazza postando gli screenshot della chat sul suo account che ora è privato, secondo quanto riporta la Cnn. 


Related Articles

Vaccino Omicron, Ema: “Per ora benefici non significativi”

(Adnkronos) – Variante Omicron del covid e vaccino ad hoc, i dati preliminari su studi di laboratorio su modelli animali,

SuperEnalotto, numeri estrazione vincente oggi 18 giugno

(Adnkronos) – I numeri dell’estrazione vincente di oggi, 18 giugno 2022, al SuperEnalotto. Nessun ‘6’ né ‘5+1’ al concorso di

Armi all’Ucraina: “Decreti italiani violano Costituzione”, Codacons fa ricorso a Tar

(Adnkronos) – I decreti legge con cui l’Italia ha deciso di fornire armi all’Ucraina “sono illegittimi perché violano gli articoli

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.