Tarsu/Tari: regime tariffario della struttura alberghiera e civili abitazioni

Tarsu/Tari: regime tariffario della struttura alberghiera e civili abitazioni

Nella Sentenza n. 22162 del 14 ottobre 2020 della Corte di Cassazione, la vicenda in esame trae origine dall’impugnazione di un avviso di accertamento emesso dal Comune riguardante la Tarsu, laddove si denunciava la illegittimità dell’atto in conseguenza del fatto che a parere del ricorrente era irragionevole ritenere applicabile ad una Struttura alberghiera una tariffa nettamente superiore a quella che il Regolamento prevedeva per le civili abitazioni. La Suprema Corte ricorda che la Tarsu (poi sostituita dalla Tari) è stata introdotta nel nostro ordinamento con il Dlgs. n. 507/1993, che all’art. 68 prevede testualmente che, “per l’applicazione della tassa

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Assunzioni lavoro flessibile: vincoli finanziari

Nella Delibera n. 246 del 7 ottobre 2015 della Corte dei conti Abruzzo, un Sindaco chiede un parere concernente la

Polizia locale: indennità di servizio esterno finanziabile con i proventi del “CdS”

L’Aran, con Orientamento applicativo CFL_41 pubblicato il 3 aprile 2019, ha fornito un chiarimento in merito alla possibilità di finanziare

Agevolazioni “prima casa”: non spettano se la collocazione urbanistica è quella di “villa con giardino”

Nella Sentenza n. 13312 del 28 giugno 2016, la Corte di Cassazione afferma che, in tema di benefici fiscali per

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.