Tarsu/Tia e art. 62, comma 1, del Dlgs. n. 507/1993

Tarsu/Tia e art. 62, comma 1, del Dlgs. n. 507/1993

Nell’Ordinanza n. 595 del 15 gennaio 2021 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte osserva che l’art. 62, comma 1, del Dlgs. n. 507/1993 – il quale stabilisce che la Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani è dovuta per l’occupazione o la detenzione delle aree scoperte, a qualsiasi uso adibite, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie ad abitazioni – costituisce una previsione di carattere generale e subisce solo le deroghe indicate nei successivi commi (il 2 e 3) dello stesso articolo che non sono automatiche, ma devono essere di volta in volta dedotte ed accertate con

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Imu: legittime esenzioni e detrazioni nei Comuni montani per i terreni agricoli

Nella Sentenza n. 17 del 2 febbraio 2018 della Corte Costituzionale, oggetto del presente elaborato viene trattata la questione di

Riscossione: recenti Pronunce della Cassazione in materia di sottoscrizione degli avvisi di accertamento

Corte di Cassazione, Sentenze nn. 22800 e 22810 del 9 novembre 2015 Nella fattispecie in esame, una Snc chiedeva l’annullamento

Spesa per Servizio di “Trasporto scolastico”: la sua copertura deve avvenire mediante i corrispettivi versati dai fruitori del Servizio

Nella Delibera n. 46 del 6 giugno 2019 della Corte dei conti Piemonte, un Comune chiede un parere sulla copertura

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.