Trasferimenti erariali: assegnate al Fondo “Sport e periferie” le risorse residue del Programma “Cantieri in Comune”

Trasferimenti erariali: assegnate al Fondo “Sport e periferie” le risorse residue del Programma “Cantieri in Comune”

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 56 del 7 marzo 2019 la Delibera Cipe 17 gennaio 2019, recante “Riassegnazione al Fondo ‘Sport e periferie’ di risorse residue ai sensi dell’art. 1, comma 640, della Legge n. 145 del 30 dicembre 2018 (Legge di bilancio per il 2019)”.

La Delibera dà attuazione alla norma introdotta dalla Manovra finanziaria per il 2019 che, al comma 640 dell’art. 1, ha previsto che le risorse per le opere segnalate dai Comuni alla Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 2 al 15 giugno 2014 (“Cantieri in Comune”, art. 3 del Dl. n. 133/2014, c.d. “Decreto Sblocca Italia”), non assegnate o non utilizzate, vadano ad incrementare il Fondo “Sport e Periferie” istituito dall’art. 15 del Dl. n. 185/2015.

Le somme residue citate ammontano complessivamente ad Euro 7.526.144,01. Queste provengono in larga misura (Euro 6.650.003,75) dalle risorse non assegnate con Delibera Cipe n. 35/2015, alle quali sono andate assommarsi quelle derivanti dal definanziamento di due interventi (i nn. 47 e 110) e dalle economie maturate a conclusione degli interventi elencati nel dettaglio nella Tabella allegata alla Delibera (Euro 876.140,26).

Il punto 1.2 del Provvedimento stabilisce che, in attuazione del citato comma 640, le risorse menzionate confluiscano nel Fondo “Sport e periferie”.

Infine, il punto 1.3 dispone che, per le risorse rinvenienti da future economie maturate a conclusione degli interventi, la Direzione generale per l’Edilizia statale e gli Interventi speciali del Mit e il competente Ufficio centrale di bilancio concordino la procedura idonea alla emanazione dei Decreti di pagamento a saldo, al fine di garantire la contestuale assegnazione delle somme residue sul capitolo n. 2368, art. 7, di Capo X dell’entrata di bilancio dello Stato, ai fini della successiva riassegnazione al capitolo di spesa relativo al Fondo “Sport e periferie”, dandone tempestiva comunicazione al Dipe.

 


Related Articles

Diritti di rogito: vanno tenute distinte le posizioni del Segretario in convenzione tra due Comuni

Nella Delibera n. 393 del 24 settembre 2015 della Corte dei conti Toscana, la richiesta di parere in esame ha

Prezzi benchmark Consip: scattano nuovi adempimenti per gli Enti Locali in attuazione del “Decreto Irpef”

L’Autorità nazionale Anticorruzione ha pubblicato sul proprio sito, in data 15 dicembre 2014, il Comunicato del Presidente 10 dicembre 2014

Verifica pagamenti sopra i 5.000 Euro: come procedere in caso di importi inferiori liquidati con un unico mandato e per i contributi?

Il quesito: “Con riferimento alle utenze, le bollette delle varie sedi comunali – di importi anche irrisori – queste vengono

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.