Trasferimenti erariali: erogate le anticipazioni del contributo legato al minor gettito Imu/Tasi dei Comuni colpiti dal Sisma del Centro Italia

Trasferimenti erariali: erogate le anticipazioni del contributo legato al minor gettito Imu/Tasi dei Comuni colpiti dal Sisma del Centro Italia

Con il Comunicato pubblicato l’11 giugno 2019 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto che è in corso di perfezionamento il Dm. interministeriale Interno-Mef, recante “Anticipazione ai Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria colpiti dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 del rimborso del minor gettito, riferito al primo semestre 2019, dell’Imu e della Tasi derivante dall’esenzione per i fabbricati inagibili”.

Il Provvedimento dà il via libera al trasferimento di Euro 11.569.734, da corrispondere ai Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, di cui al Dl. n. 189/2016, interessati dagli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia a partire dal 24 agosto 2016.

L’importo costituisce un’anticipazione del rimborso che spetta a tali Enti a titolo di compensazione del minor gettito conseguente all’applicazione dell’art. 48, comma 16, del citato Dl. n. 189/2016, che ha esentato i fabbricati colpiti dal sisma dall’obbligo di versare l’Imposta municipale propria e il Tributo per i servizi indivisibili.

Il Comunicato è corredato dall’Allegato “A”, che contiene il dettaglio degli Enti interessati dal Provvedimento in questione, con le quote di contributo loro attribuite.


Related Articles

Entrate tributarie gennaio-settembre: in crescita Irpef, Iva e Ires

  Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha diffuso, con Comunicato n. 219 del 5 novembre 2015, il quadro delle

Incarichi: non è possibile procedere all’affidamento se non è stato approvato il Piano della performance 

Corte dei conti Piemonte, Delibera n. 162 del 9 novembre 2015 Nella fattispecie in esame la Sezione afferma che l’adozione

Mobilità personale Province: oltre 2.500 i posti “offerti” dagli Enti Locali

Oltre 2.500 proposte di offerta complessiva di posti da parte delle Amministrazioni interessate, per i circa 1.800 lavoratori delle ex

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.