Trasferimenti erariali: ripartiti i contributi destinati alle Città metropolitane per l’esercizio delle “funzioni fondamentali”

Trasferimenti erariali: ripartiti i contributi destinati alle Città metropolitane per l’esercizio delle “funzioni fondamentali”

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha annunciato, con il Comunicato 29 gennaio 2018,che è in corso di adozione il Decreto che dispone il riparto del contributo di 111 milioni di Euro, previsto dall’art. 1, comma 838, della Legge n. 205/17 (c.d. “Legge di bilancio 2018”), per consentire l’esercizio delle “funzioni fondamentali” alle Città metropolitane delle Regioni a Statuto ordinario.

Le singole quote assegnate agli Enti sono state anticipate attraverso l’Allegato “A”, i cui contenuti sono riproposti qui di seguito.

 

Città metropolitane

 

Quote di contributo ex art.

 1, comma 838, della Legge n. 205/2017 attribuite (Euro)

Torino 14.799.008,00
Milano 18.189.516,00
Genova 7.581.596,00
Venezia 5.347.603,00
Bologna 6.902.951,00
Firenze 8.758.036,00
Roma Capitale 22.810.049,00
Napoli 11.810.755,00
Bari 8.496.876,00
Reggio Calabria 6.303.610,00
Totale 111.000.000,00

 

L’intesa sui criteri di ripartizione delle quote per l’esercizio delle “funzioni fondamentali” di cui all’art. 1 della Legge n. 56/14 è stata raggiunta nel corso della seduta del 24 gennaio 2018 della Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali.


Related Articles

“Fondo di solidarietà comunale 2018”: le rettifiche degli importi determinate a seguito delle verifiche dei gettiti Imu e Tasi

E’ stato pubblicato sul sito del Ministero dell’Interno-Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, il Prospetto che anticipa quanto sarà

Imu: il Mef esclude l’applicabilità dell’Imposta alle piattaforme petrolifere nel mare territoriale per la loro assenza dal Catasto

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Ministero delle Finanze – Dipartimento delle Finanze, la Risoluzione 1° giugno 2016,

Contenimento della spesa e bilancio di previsione 2014: le indicazioni della Corte lombarda

Corte dei conti, Sezione regionale di controllo per la Lombardia, Delibera 29 luglio 2014, n. 227 di Carolina Vallini e