Trasparenza: conseguenze dell’omissione della pubblicazione degli incarichi sul sito web dell’Ente prima e dopo l’art. 15 del Dlgs. n. 33/13

Trasparenza: conseguenze dell’omissione della pubblicazione degli incarichi sul sito web dell’Ente prima e dopo l’art. 15 del Dlgs. n. 33/13

Che cosa comporta la mancata pubblicazione sul sito web degli incarichi di collaborazione esterna e di consulenza? E l’omissione della comunicazione semestrale al Dipartimento della Funzione pubblica?

1) Il problema più spinoso attiene verosimilmente alla conseguenze derivanti dalla mancata pubblicazione degli incarichi. Invero, con riferimento all’omessa pubblicazione dell’incarico, la norma previgente fino all’entrata in vigore dell’art. 53, comma 1, lett. b) del Dlgs. 14 marzo 2013, n. 33, era l’art. 1, comma 127, della Legge n. 662/96 (come modificato dall’art. 3, comma 54, della Legge n. 244/07), che così recitava: “Le Pubbliche Amministrazioni che si avvalgono di collaboratori esterni

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Commissioni di gara e appalti sotto soglia: il parere del Consiglio di Stato sulle “Linee guida”

Il Consiglio di Stato ha espresso, ai sensi di legge, il proprio Parere sulle “Linee guida” predisposte dall’Anac aventi per

“Database”: riaperti i termini per l’invio dei dati all’Agid da parte di P.A. e partecipate

In considerazione delle numerose richieste ricevute e del più che cospicuo numero di Amministrazioni che non hanno adempiuto entro i

Mansioni superiori: il trattamento economico superiore non incide sulla indennità di buonuscita

Con la Sentenza n. 10413/14, la Corte di Cassazione è intervenuta in materia di buonuscita dei dipendenti pubblici. La Suprema