“Trasparenza”: l’Anac invita gli Oiv a segnalare le inadempienze di Enti pubblici e Società partecipate agli obblighi di pubblicazione

Con 2 Pronunciamenti – l’Orientamento n. 31/14 e la Nota 6 giugno 2014 – l’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac, ex Civit) è tornata sul tema degli obblighi di pubblicazione introdotti dal Dlgs. n. 33/13 e sul dovere di segnalare eventuali inadempienze che grava sugli “Organismi indipendenti di valutazione” (Oiv) o sulle strutture con funzioni analoghe.
Nello specifico, l’Authority si è concentrata, con gli ultimi documenti di prassi diffusi, sulle disposizioni di cui all’art. 22, comma 2, del Dlgs. n. 33/13 relativi agli Enti pubblici, Enti di diritto privato in controllo pubblico e Società partecipate, secondo il quale, per ciascuno degli Enti e Società di cui al comma 1, lett. da a) a c) del medesimo art. 22, le Amministrazioni pubblichino i dati relativi alla ragione sociale, alla misura delle eventuale partecipazione dell’Amministrazione, alla durata dell’impegno, all’onere complessivo a qualsiasi titolo gravante per l’anno sul bilancio dell’Amministrazione, al numero dei rappresentanti dell’Amministrazione negli Organi di governo, al trattamento economico complessivo a ciascuno di essi spettante, ai risultati di bilancio degli ultimi 3 esercizi finanziari, agli incarichi di Amministratore dell’Ente e al relativo trattamento economico complessivo.
A questo proposito, l’Anac ha precisato che, per “incarichi di Amministratore” degli Enti e delle Società in questione, “si intendono quelli di Presidente e di componente del Consiglio di amministrazione, o di altro Organo con analoghe funzioni comunque denominato, e di Amministratore delegato”.
Dopo aver proceduto a fare il punto sugli obblighi previsti e le eventuali sanzioni in caso di inadempimento, l’Authority ha invitato gli Oiv (e gli Organismi con funzioni analoghe) a vigilare sul corretto assolvimento di questi obblighi di pubblicazione, segnalando eventuali violazioni alla “Autorità amministrativa competente” presso l’Amministrazione o l’Ente al fine di dare avvio al procedimento sanzionatorio.
L’Anac ha inoltre precisato che, “in considerazione delle funzioni di vigilanza sulla corretta attuazione delle disposizioni in materia di Trasparenza attribuite ai Responsabili della Trasparenza (art. 43 del Dlgs. n. 33/13), anche questi ultimi sono tenuti ad effettuare analoga segnalazione alla ‘Autorità amministrativa competente’ in caso di rilevata inosservanza dell’art. 22 comma 2 del Dlgs. n. 33/13”.


Tags assigned to this article:
anactrasparenza

Related Articles

Incentivi per funzioni tecniche: erogabili al Segretario che svolge le funzioni di Rup solo se non equiparato al Dirigente

Nella Delibera n. 131 del 6 dicembre 2018 della Corte dei conti Liguria, un Comune chiede un parere in merito

Fondazioni partecipate da Enti Locali: il disavanzo non può essere ripianato mediante riconoscimento di debiti fuori bilancio

Nella Delibera n. 5 del 26 gennaio 2017 della Corte dei conti Abruzzo, un Comune ha, insieme ad altri Enti

Elezioni politiche del 4 marzo 2018: un Comunicato della Finanza locale sulle spese per lo straordinario del personale comunale

La Direzione centrale per la Finanza locale, con il Comunicato 2 gennaio 2018, ha fornito indicazioni sulle spese per l’organizzazione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.