Trasporto sanitario di urgenza: la Corte Ue detta le condizioni per l’affidamento diretto del servizio

Trasporto sanitario di urgenza: la Corte Ue detta le condizioni per l’affidamento diretto del servizio

La Corte di Giustizia Europea, con la Sentenza n. C-113/13 dell’11 dicembre 2014, si esprime sulle condizioni che devono sussistere affinché i servizi di trasporto sanitario di urgenza possono essere attribuiti in via prioritaria e con affidamento diretto alle Associazioni di volontariato.La Corte osserva che gli artt. 49 e 56 del Tfue devono essere interpretati nel senso che non ostano ad una normativa nazionale che, prevede che la fornitura dei servizi di trasporto sanitario di urgenza ed emergenza debba essere attribuita in via prioritaria e con affidamento diretto, in mancanza di qualsiasi pubblicità, alle Associazioni di volontariato convenzionate, purché l’ambito normativo e convenzionale in cui si svolge l’attività delle associazioni in parola contribuisca effettivamente alla finalità sociale e al perseguimento degli obiettivi di solidarietà ed efficienza di bilancio su cui detta disciplina è basata.



Related Articles

Cassa Depositi e Prestiti: al via il “Prestito investimenti conto termico”, destinato agli Enti Locali

È stato pubblicato, sul sito di Cassa Depositi e Prestiti il 7 giugno 2019, il Comunicato n. 34 relativo all’avvio

Iva: esenti la concessione in uso di spazi e le prestazioni accessorie volte ad agevolare la vaccinazione in quanto “strettamente connesse”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 548 del 18 agosto 2021, ha fornito precisazioni sul regime di esenzione da

Abuso del diritto: validità delle operazioni che comportano risparmi d’imposta leciti

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 439 del 14 gennaio 2015, ha statuito che “nei processi di ristrutturazione