Trattamento dei dati personali e diritto di cronaca giornalistica: un nuovo provvedimento del Garante Privacy

Trattamento dei dati personali e diritto di cronaca giornalistica: un nuovo provvedimento del Garante Privacy

L’11 marzo 2021 il Garante della Privacy ha disposto un provvedimento verso una testata online per l’utilizzo improprio di dati personali pubblicati all’interno di un articolo di cronaca[1].

Nonostante i richiami del Garante, infatti, tale articolo è ancora visibile online e riporta l’indirizzo di residenza e altre informazioni personali senza di contro aggiungere, almeno nell’immediatezza dei fatti, elementi determinanti ai fini del corretto esercizio del diritto di cronaca giornalistica.

La pubblicazione di tali dati, oltre a non risultare rispondente al principio di essenzialità̀ dell’informazione, appare altresì pregiudizievole per i diritti dei soggetti coinvolti.


[1] Per il testo integrale del Provvedimento 11 marzo 2021 [9577017], si rimanda al sito web del Garante privacy.


Related Articles

Informativa Antimafia: self cleaning

Nella Sentenza n. 3945 del 19 giugno 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che è elusiva del provvedimento

Iva: obbligo di emissione di FatturaPA anche nei confronti dell’Amministrazione di Giustizia da parte dei Ctu

L’Agenzia delle Entrate, con il Principio di diritto n. 13 del 12 agosto 2020, ha ricordato le modalità di fatturazione

Iva: è detraibile se l’Ufficio non dimostra la malafede del cessionario

Nella Sentenza della Ctp. Lecce n. 186/02/15 del 16 gennaio 2015, la controversia è nata da un avviso di accertamento

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.