Verifica pagamenti sopra i 5.000 Euro: come procedere in caso di importi inferiori liquidati con un unico mandato e per i contributi?

Verifica pagamenti sopra i 5.000 Euro: come procedere in caso di importi inferiori liquidati con un unico mandato e per i contributi?

Il quesito:

Con riferimento alle utenze, le bollette delle varie sedi comunali – di importi anche irrisori – queste vengono pagate in modo cumulativo con un unico mandato e quindi viene superato sempre il limite di 5.000 Euro: in tal caso deve essere operata la verifica con Equitalia?

Inoltre, abbiamo difficoltà a determinare il totale dell’imponibile: potremmo considerare un imponibile ‘impreciso’ e rettificarlo solo in caso di eventuale inadempienza?

Per le erogazioni di contributi non dobbiamo operare la verifica? 

Nel caso avessimo 2 distinte fatture di una stessa Ditta (entrambe superiori a Euro 5.000) e il sistema non ci

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Linee-guida” Anac n. 6: il ritorno della “moralità professionale” e della sua valutazione discrezionale da parte della stazione appaltante

Sono state emanate le “Linee-guida” n. 6 dell’Anac, che forniscono “Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione

“Servizi Demografici”: nuovi adempimenti a carico dei Comuni per la costituzione dell’Elenco unico degli italiani residenti all’estero

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per i Servizi Demografici, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale la “Circolare urgentissima” n.

“Nuovo Codice degli appalti”: le “Linee-guida” Anac n. 5 sui Commissari di gara

Con la Deliberazione 16 novembre 2016, n. 1190, l’Anac ha adottato il Provvedimento relativo ai “criteri di scelta dei Commissari