“5 per mille”: pubblicati gli importi destinati ai Comuni per l’anno 2014

“5 per mille”: pubblicati gli importi destinati ai Comuni per l’anno 2014

Sono stati 563.797 i contribuenti che hanno deciso, nel 2014, di destinare il “5 per mille” al finanziamento delle attività sociali del proprio Comune di residenza, per un ammontare complessivo di Euro 14.934.824,94.

Gli importi destinati ad ogni singola Amministrazione sono stati resi noti nei giorni scorsi dall’Agenzia delle Entrate unitamente a quelli assegnati agli Enti del volontariato, della ricerca scientifica, della ricerca sanitaria e alle Associazioni sportive dilettantistiche.

I Comuni si sono piazzati solo al penultimo posto tra le scelte degli italiani. La maggior parte dei contribuenti ha deciso di finanziare Associazioni impegnate nel volontariato o nella ricerca scientifica.

In particolare, alle Onlus e agli Enti del volontariato (prima tra tutti, Emergency con 13.896.002,29 Euro) sono stati destinati poco meno di 333 milioni di Euro.

Gli Enti della ricerca scientifica e dell’Università ammessi al beneficio dal Miur sono stati destinatari, sempre con riferimento al 2014, di Euro 65.828.261,30. A capeggiare, per importo, sia questo elenco che quello successivo degli Enti della ricerca sanitaria (beneficiari di 60 milioni di Euro), è l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, cui gli italiani hanno scelto di destinare complessivamente quasi 102 milioni di Euro.

Chiudono il cerchio le Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal Coni, che ottengono Euro 11.208.720,98, e che vedono in cima alla lista dei beneficiari l’Unione sportiva palmese cui sono stati destinati 80.443,67 Euro.

5 per mille Comuni 2014 per importo, Regione, Provincia

 


Related Articles

Sessione di Bilancio 2020: approvato alla Camera il testo di conversione del Dl. n. 124/2019 cd. “Dl. Fiscale 2020”

Approvato alla Camera il testo di conversione in legge del Dl. n. 124/2019, cd. “Dl Fiscale 2020” confermando la fiducia

Procedure di appalto delle Società “in house”: giurisdizione amministrativa

Nella Sentenza n. 1186 del 4 novembre 2019 del Tar Veneto, i Giudici chiariscono che le controversie attinenti le procedure

Ici: soggettività passiva per le aree di sviluppo industriale e le aree demaniali per la realizzazione di opifici industriali

Nella Sentenza n. 20797 del 14 ottobre 2016 della Corte di Cassazione, con Sentenza veniva rigettato l’appello proposto da un