Accesso in materia ambientale

Nella Sentenza n. 678 dell’8 ottobre 2015 del Tar Abruzzo, i Giudici osservano che l’art. 3 del Dlgs. n. 195/05, con il quale è stata data attuazione alla Direttiva n. 2003/4/Ce sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale, ha introdotto una fattispecie speciale di accesso in materia ambientale, che si connota, rispetto a quella generale prevista nella Legge n. 241/90, per 2 particolarità:

  • l’estensione del novero dei soggetti legittimati all’accesso;
  • il contenuto delle cognizioni accessibili.

Sotto il primo profilo, l’art. 3 del Dlgs. n. 195/03 puntualizza che le informazioni ambientali spettano a chiunque le richieda, senza necessità, in deroga alla disciplina generale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tributi: disposta la sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari per i Comuni colpiti dal sisma

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha disposto la sospensione fino al 20 dicembre 2016 dei versamenti e degli adempimenti

Ici: fabbricati utilizzati per attività ricettizia e Scuola materna

Nella Sentenza n. 25509 del 18 dicembre 2015 della Corte di Cassazione, la controversia concerne l’impugnazione di un avviso di

Contratti pubblici: pubblicato primo Rapporto quadrimestrale Anac per il 2016

L’Anac, il 5 ottobre 2016, ha pubblicato, sul proprio sito istituzionale, il primo Rapporto quadrimestrale 2016 relativo alle procedure di