Acconto Iva 2020: il consueto adempimento in scadenza il 28 dicembre; per alcuni possibile la proroga al 16 marzo

Acconto Iva 2020: il consueto adempimento in scadenza il 28 dicembre; per alcuni possibile la proroga al 16 marzo

Tra i soggetti passivi per i quali è previsto l’eventuale versamento dell’acconto annuale Iva, in scadenza il prossimo 28 dicembre 2020 (visto che la scadenza del 27 cade di domenica), sono ricompresi, tra gli altri, anche gli Enti di cui all’art. 74, comma 1, del Tuir, tra cui gli Enti Locali.

Con l’introduzione dal 1° gennaio 2015 del meccanismo dello “split payment” – oggetto di 2 successive proroghe ed al momento in vigore fino al 30 giugno 2023 – molti Enti Locali che fino a fine 2014 avevano maturato un credito Iva decidendo di gestirlo all’interno dei registri

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Le novità del Regolamento “precontenzioso” dell’Anac: le controversie in materia di appalti si risolveranno fuori dal Tar?

Con Deliberazione 27 maggio 2015 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 147 del 27 giugno 2015, Anac ha

Iva: non è consentita l’opzione per le contabilità separate per le locazioni/cessioni di fabbricati della stessa natura

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 608 del 18 dicembre 2020, ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione dell’opzione Iva

Iva: in materia di ristorazione “prestazione di servizi” o “cessione di beni” a seconda delle scelte del committente/acquirente

Sentenza della Corte di Giustizia europea – Prima Sezione – Causa C-703/19 del 22 aprile 2021 La domanda di Pronuncia

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.