Acquisizione al patrimonio comunale di un immobile abusivo

Acquisizione al patrimonio comunale di un immobile abusivo

Nella Sentenza n. 48 del 12 ottobre 2018 del Tar Valle d’Aosta, la questione controversa in esame riguarda la legittimazione del creditore ipotecario ad impugnare il provvedimento di acquisizione al patrimonio comunale di un immobile abusivo. I Giudici chiariscono che il ricorso, proposto da un Istituto bancario avverso il provvedimento di acquisizione al patrimonio comunale di un immobile sul quale è stato realizzato un abuso da un terzo destinatario di un mutuo ipotecario, è inammissibile. I Giudici pongono in evidenza che l’eventuale mancata inottemperanza comporta l’acquisizione dell’immobile al patrimonio comunale con perdita del credito ipotecario. Inoltre, i Giudici aggiungono che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Sprar”: entro il 30 ottobre 2016 le domande per proseguire i progetti in corso

Gli Enti Locali titolari di un progetto del “Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati” (“Sprar”) in scadenza al 31

Conferenza Unificata del 20 maggio 2021: i temi all’Ordine del giorno

Il 20 maggio 2021 si è tenuta la Conferenza Unificata, presieduta dal Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie,

Liguria: in arrivo contributi per acquisto impianti e finanziamento ristrutturazioni aziendali

Titolo bando: aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale Tipo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.