Acquisti beni e servizi P.A.: aggiornati i prezzi di riferimento per le forniture di carta

Acquisti beni e servizi P.A.: aggiornati i prezzi di riferimento per le forniture di carta

L’Autorità nazionale Anticorruzione ha pubblicato il 5 ottobre 2017 sul proprio sito istituzionale la Delibera n. 975 del 27 settembre 2017, che aggiorna i prezzi di riferimento della carta in risme precedentemente fissati da un analogo provvedimento n. 1006 del 21 settembre 2016.

Ricordiamo che quelli per la fornitura di carta erano stati i primi prezzi di riferimento, approvati dall’Authority in applicazione del Dl. n. 66/14, convertito con Legge n. 89/14, non afferenti all’ambito sanitario.

I prezzi fanno riferimento alle tipologie di carta più frequentemente acquistate dalle P.A., vale a dire:

  • carta formato “A4” in risme da 500 fogli grammatura da 80 a 84 g/mq in scatole da 5 risme;
  • carta formato “A3” in risme da 500 fogli grammatura da 80 a 84 g/mq in scatole da 5 risme.

I nuovi importi di riferimento, approvati dal Consiglio dell’Autorità nel corso dell’Adunanza del 27 settembre 2017, sono superiodi del 3,215% rispetto a quelli dello scorso anno.

Ricordiamo che questi parametri sono utilizzati per la programmazione dell’attività contrattuale della P.A e costituiscono il prezzo massimo di aggiudicazione, anche per le procedure di gara aggiudicate all’offerta più vantaggiosa, in tutti i casi in cui non è presente una convenzione stipulata ai sensi dell’art. 26, comma 1, della Legge 23 dicembre 1999, n. 488, in ambito nazionale ovvero nell’ambito territoriale di riferimento. I contratti stipulati in violazione di tale prezzo massimo sono pertanto nulli.


Related Articles

Amministratori lavoratori autonomi: il Comune paga gli oneri solo se l’astensione dal lavoro è documentata

Nella Delibera n. 262 del 9 dicembre 2014 della Corte dei conti Toscana, un Sindaco pone un quesito in riferimento

Edilizia scolastica: al via i finanziamenti a tasso agevolato del “Fondo Kyoto” per l’efficientamento energetico nelle scuole

  E’ aperta dal 25 giugno 2015 la possibilità per gli Enti Locali di contrarre dei mutui a tasso agevolato

Polizze fidejussorie: istituito Tavolo tecnico tra Anac, Banca d’Italia, Ivass e Agcm

Con il Comunicato-stampa 16 febbraio 2016, l’Anac ha reso noto di aver costituito, assieme a  Banca d’Italia, Istituto per la