Acquisto “prima casa”: abitazione “di lusso” e superfici escluse

Acquisto “prima casa”: abitazione “di lusso” e superfici escluse

Nella Sentenza n. 441/10/14 della Ctp Bergamo, 2 coniugi hanno impugnato l’avviso di liquidazione d’imposta e d’irrogazione di sanzioni conseguente alla revoca dei benefici fiscali utilizzati per l’acquisto della prima casa. La revoca dell’agevolazione è stata disposta poiché l’abitazione è risultata di lusso, in quanto aveva una superficie eccessiva, considerando i locali a uso cantina e un’autorimessa pertinenziale.

I Giudici, con la Sentenza in esame, affermano che dal computo della superficie utile ai fini della qualificazione dell’immobile come di lusso devono essere esclusi sia gli ambienti con caratteristiche di posti auto sia i locali di natura pertinenziale destinati ad autorimessa. Pertanto in materia di agevolazioni fiscali prima casa, ai fini della qualifica dell’immobile come di lusso, l’autorimessa non può essere fatta rientrare nel calcolo della superficie utile.


Related Articles

Opere pubbliche: Delrio, “Basta liste infinite, individuiamo quelle credibili e realizzabili, coinvolgendo i cittadini”

Stop alle liste infinite di opere pubbliche. Governo, Comuni e Regioni individuino insieme opere credibili e realizzabili, coinvolgendo i cittadini.

Errore materiale dell’offerta economica: può essere rettificato d’ufficio dall’Amministrazione qualora riconoscibile ex ante

Nella Sentenza n. 35 del 16 gennaio 2020 del Tar Toscana, una Società ha partecipato alla gara indetta da altra

Gratuità degli incarichi ai componenti dei Consigli di amministrazione delle Aziende speciali

Nella Delibera n. 58 del 26 luglio 2019 della Corte dei conti Lazio, viene chiesto un parere sulla gratuità della