Adeguamento sismico delle Scuole: assegnate le risorse in relazione ai Piani presentati dalle Regioni

Adeguamento sismico delle Scuole: assegnate le risorse in relazione ai Piani presentati dalle Regioni

Con il Decreto Miur 29 dicembre 2017, pubblicato sulla G.U. n. 115 del 19 maggio 2018, è stata assegnata agli Enti Locali, con la possibilità di forme di cofinanziamento da parte di questi, la somma complessiva di Euro 22.564.746,67 per interventi di adeguamento strutturale ed antisismico degli edifici del Sistema scolastico e per la costruzione di nuovi immobili in sostituzione di quelli esistenti a rischio sismico.

L’assegnazione è stata effettuata per ciascuna Regione e le somme non utilizzate, per un importo complessivo di Euro 3.699.542,92, resteranno nella disponibilità delle singole Regioni per essere utilizzate per le medesime finalità.

Gli Enti Locali beneficiari dei finanziamenti dovranno approvare le progettazioni esecutive degli interventi ed effettuare la loro aggiudicazione, almeno in via provvisoria, entro e non oltre i 12 mesi dalla pubblicazione del decreto in G.U. avvenuta il 19 maggio 2018. La durata dei lavori non dovrà andare oltre i 2 anni a partire dall’aggiudicazione definitiva dell’intervento, che dovrà essere comunicata al Miur entro 15 giorni. Le erogazioni delle somme saranno disposte agli Enti Locali beneficiari sulla base dello stato di avanzamento dei lavori o delle spese maturate, fino al raggiungimento del 90% della spesa complessiva al netto del ribasso di gara, mentre il residuo 10% sarà erogato a seguito del collaudo e/o del certificato di regolare esecuzione.

Al fine di monitorare il programma degli interventi, gli Enti beneficiari saranno tenuti ad implementare la “Banca-dati delle Amministrazioni pubbliche”, come presupposto per l’erogazione delle somme e ad aggiornare lo stato di avanzamento dei lavori sulla Piattaforma web gisObiettivo Sicurezza delle Scuole” del Dipartimento della Protezione civile. La revoca delle risorse assegnate potrà essere disposta anche nel caso in cui l’intervento finanziato attraverso il presente Decreto risulti assegnatario di altro finanziamento nazionale o comunitario per le stesse finalità.


Related Articles

Tia: utenze domestiche e non domestiche

Nella Sentenza n. 4600 del 28 febbraio 2018 della Corte di Cassazione, una Società impugnava l’avviso di liquidazione emesso da

Riscossione: i chiarimenti del Mef sulla proroga dei termini per la verifica annuale dell’iscrizione nell’Albo

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento Finanze, la Risoluzione 22 maggio 2020 n. 4/Df, rubricata “Art. 18

Imposta di bollo: non soggetti i duplicati informatici conformi al “Cad”

Con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 45 del 12 febbraio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il duplicato