Adempimenti e versamenti tributari: disposta la sospensione per i Comuni parmensi e piacentini colpiti dall’alluvione

Adempimenti e versamenti tributari: disposta la sospensione per i Comuni parmensi e piacentini colpiti dall’alluvione

Con Comunicato pubblicato il 16 febbraio 2016 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento delle Finanze, ha reso noto il testo del Dm. 12 febbraio 2016 con il quale è stata disposta la sospensione dei termini per i versamenti e gli adempimenti degli obblighi tributari nei Comuni delle Province di Parma e Piacenza.

Il Dm. Mef, attualmente in attesa della pubblicazione in Gazzetta, dispone, in applicazione dell’art. 9, comma 2, della Legge 27 luglio 2000, n. 212, la citata sospensione in ragione dell’alluvione che ha colpito alcuni Comuni parmensi e piacentini tra il 13 e il 14 settembre 2015.

Gli eventi – si legge nella premessa del Provvedimento – hanno determinato ingenti danni alle infrastrutture pubbliche e al patrimonio edilizio, compreso quello abitativo, con conseguente evacuazione di molte famiglie dalle proprie case. Per queste ragioni, per i cittadini residenti nei Comuni colpiti dalle esondazioni , sono sospesi i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari scadenti nell’arco di tempo compreso tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2016.


Related Articles

Lettera Commissione Ue per richiedere chiarimenti sul Documento programmatico di bilancio: la risposta del Governo Italiano

Con la Lettera del 24 ottobre 2019 il Governo italiano, per il tramite del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto

Enti Locali: confronto tra le regole del Patto e le regole di finanza pubblica previste nel Ddl. stabilità 2016

Anno 2015 “Patto di stabilità interno” Soggetti coinvolti 1)      Comuni con popolazione superiore a 1.000 abitanti situati nei territori delle

Ici: l’assoggettabilità non può prescindere dalla natura reale non obbligatoria del diritto sul bene immobile

Nella Sentenza n. 21229 del 13 settembre 2017 della Corte di Cassazione, un Comune notificava un avviso di accertamento per