Affidamenti sottosoglia: principi da rispettare

Affidamenti sottosoglia: principi da rispettare

Nella Sentenza n. 1104 del 5 luglio 2018 del Tar Puglia, i Giudici si esprimono sugli appalti di servizi sottosoglia, in particolare, sui principi da rispettare. I Giudici pugliesi rilevano che l’art. 36, comma 1, del Dlgs. n. 50/16, prescrive che “L’affidamento e l’esecuzione di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie di cui all’art. 35 avvengono nel rispetto dei principi di cui agli artt. 30, comma 1, 34 e 42, nonché del rispetto del principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti e in modo da assicurare l’effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese, piccole e medie

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Pnrr”: i chiarimenti del Mef sui criteri per la selezione dei Progetti

Il Ministero delle Finanze, il 31 dicembre 2021, ha emanato una Circolare a chiarimento di alcune indicazioni contenute nella precedente

Appalti e concessioni pubbliche: approvate le deleghe per il recepimento delle Direttive europee

Con la Nota 17 novembre 2015 è stata comunicata l’avvenuta approvazione da parte della Camera del Ddl. AS. 1678, con

Limite al subappalto: lo stato dell’arte e gli ultimi orientamenti giurisprudenziali

Il subappalto in termini generali L’istituto del subappalto è espressamente disciplinato dall’art. 105 del Dlgs. n. 50/2016, ed è definito

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.