Affidamento diretto: possibile per importi inferiori ai 40.000 Euro

Affidamento diretto: possibile per importi inferiori ai 40.000 Euro

Nella Sentenza n. 1834 del 6 dicembre 2018 del Tar Lecce, la questione controversa riguarda un appalto di servizi dal valore inferiore ad Euro 40.000,00. I Giudici chiariscono, per prima cosa, che non si tratta di un bando di gara vero e proprio, ma di un “Avviso pubblico” per la manifestazione di interesse per un appalto di servizi dal valore inferiore ad Euro 40.000,00, ossia un appalto che ben può essere aggiudicato direttamente (con adeguata motivazione) senza bisogno di consultare 2 o più Ditte, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. a), del Dlgs. n. 50/2016. Dunque, relativamente

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Lavori pubblici: in G.U. il Dm. relativo al Programma triennale e agli Elenchi annuali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 283 del 5 dicembre 2014 il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Centrali uniche di committenza: pubblicato l’Elenco dei soggetti aggregatori

  L’Anac ha pubblicato il 23 luglio 2015 sul proprio sito l’Elenco dei soggetti aggregatori di cui all’art. 9, comma

Nullità di un avviso di accertamento per sottoscrizione di un soggetto non dotato di nona qualifica funzionale

Nella Sentenza n. 3222/25/15 della Ctp Milano, con tempestivo ricorso un soggetto impugnava l’avviso di accertamento emesso dall’Agenzia delle Entrate

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.