Agevolazioni tributarie: automatiche salvo espressa richiesta di istanza o collaborazione

Agevolazioni tributarie: automatiche salvo espressa richiesta di istanza o collaborazione

La Corte di Cassazione, nell’Ordinanza n. 3443 del 14 febbraio 2014, ha statuito che le agevolazioni tributarie non necessitano di una espressa richiesta, se non nei casi in cui sia la legge a prevedere un’istanza del contribuente o una sua necessaria collaborazione, consistente nella manifestazione di determinate intenzioni cui siano ricollegabili i benefici fiscali o nell’indicazione di qualità proprie o caratteristiche del bene, non conosciute dall’Amministrazione finanziaria.


Tags assigned to this article:
Agevolazioniautomatismocassazione

Related Articles

Farmacia: l’entrata finanziaria derivante dall’alienazione dev’essere contabilizzata nella gestione in conto capitale

Un Sindaco ha posto alla Corte dei conti Lombardia un quesito del seguente tenore: “un Comune titolare di un diritto

Rendiconto economico dello Stato: l’esercizio 2014 si è chiuso con un ulteriore peggioramento dei saldi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha diffuso il 31 agosto 2015 sul

Ici: fabbricato sprovvisto di rendita e classificabile nella Categoria “D”

Nella Sentenza n. 11472 dell’11 maggio 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda la natura dichiarativa