Albo nazionale dei Commissari di gara: è attivo l’applicativo per trasmettere la domanda di iscrizione

Albo nazionale dei Commissari di gara: è attivo l’applicativo per trasmettere la domanda di iscrizione

E’ ufficialmente attivo dal 10 settembre 2018 il Servizio telematico messo in campo da Anac per veicolare le iscrizioni all’Albo nazionale dei Commissari di gara, che sarà operativo a partire dal 15 gennaio 2019.

Ricordiamo che dal prossimo anno, in applicazione dell’art. 78 del Dlgs. n. 50/2016, la valutazione delle offerte dal punto di vista tecnico ed economico, quando il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, competerà infatti a una Commissione giudicatrice composta da esperti nello specifico Settore cui afferisce l’oggetto del contratto.

Per poter far parte della Commissione, gli esperti dovranno necessariamente essere iscritti all’Albo in questione, anche se appartenenti alla stazione appaltante che indice la gara.

Il servizio per l’iscrizione e il relativo Manuale sono disponibili in una pagina dedicata nell’Area Servizi, dove l’Albo è liberamente consultabile.

Gli esperti che intendono candidarsi devono essere in possesso di credenziali username e password rilasciate dall’Autorità, di una casella di Posta elettronica certificata (Pec) e di un dispositivo di firma digitale.

La procedura per l’iscrizione (ovvero la modifica di un’iscrizione già completata) è articolata in 6 step.

Questo il link per accedere al servizio: https://servizi.anticorruzione.it/questionari-commissari/.

Ricordiamo che recentemente – con Comunicato del Presidente 6 settembre 2018 – l’Autorità nazionale Anticorruzione ha diffuso le istruzioni operative per il versamento della tariffa (pari a 168,00 Euro) dovuta per l’iscrizione all’Albo da coloro che intendono svolgere questa funzione.


Related Articles

Imposta di registro: misura fissa nelle operazioni permutative immobiliari tra Comune (se agisce in veste istituzionale) e Stato

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 12/E del 31 gennaio 2018 in risposta ad una richiesta di consulenza giuridica,

Ici/Imu: l’esonero per i fabbricati rurali è previsto solo se l’immobile è iscritto nella relativa Categoria catastale

Nella Sentenza n. 24892 del 6 dicembre 2016 della Corte di Cassazione, sono stati ritenuti infondati gli avvisi di accertamento

Debiti P.A.: assegnate le anticipazioni di cassa agli Enti Locali sciolti per far fronte al pagamento di spese indifferibili

È stato pubblicato sulla G.U. n. 19 del 24 gennaio 2018 il Dm. Interno 7 novembre 2017, rubricato “Anticipazione di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.