Ambiente: al via i finanziamenti di progetti di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro

Ambiente: al via i finanziamenti di progetti di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro

Titolo bando:Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro

Tipo fondo: Fondo nazionale Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Beneficiari: Enti Locali riferiti a un ambito territoriale con popolazione complessiva superiore a 100.000 abitanti

Tipo finanziamento:60% a fondo perduto

Risorse complessive: 35 milioni di Euro

Budget del progetto:minimo 200.000 Euro / massimo 3 milioni di Euro

Apertura bando: bando aperto

Scadenza: 10/01/2017

Descrizione sintetica:Il Programma prevede “il finanziamento di progetti, predisposti da uno o più Enti Locali e riferiti a un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti, diretti a incentivare iniziative di mobilità sostenibile, incluse iniziative di piedibus, di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bike-sharing, la realizzazione di percorsi protetti per gli spostamenti, anche collettivi e guidati, tra casa e scuola, a piedi o in bicicletta, di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili, di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro, anche al fine di contrastare problemi derivanti dalla vita sedentaria. Tali programmi possono comprendere la cessione a titolo gratuito di ‘buoni mobilità’ ai lavoratori che usano mezzi di trasporto sostenibili”.

Note:/

Linkbando: http://www.minambiente.it/bandi/avviso-pubblico-programma-sperimentale-nazionale-di-mobilita-sostenibile-casa-scuola-e-casa.


Related Articles

“Legge Delrio”: chiarimenti sul funzionamento dei nuovi Organi

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato la Nota n. 1/14 del 23 ottobre 2014, con la quale fornisce

Fatture elettroniche: gli Enti Locali non devono comunicare di aver effettuato la conservazione

Con la recente Risoluzione n. 81/E del 25 settembre 2015 (vedi Entilocalinews n. 37 del 28 settembre 2015) l’Agenzia delle